Home » Covid-19: 15 denunce per inosservanza del Decreto. E Latini annuncia: “Procurato allarme per chi diffonde fake news”
Cronaca

Covid-19: 15 denunce per inosservanza del Decreto. E Latini annuncia: “Procurato allarme per chi diffonde fake news”

Anche a Valmontone, Labico, Colleferro, Roiate persone nei guai per essere uscite senza un valido motivo. Controlli a tappeto su tutta la provincia. Intanto il sindaco di Valmontone inizia il contrasto alle false notizie.

Ben 15 persone sono state denunciate, nella giornata di oggi, per inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità, nel corso dei servizi di controllo del territorio messi in atto dai carabinieri del Comando provinciale di Roma nella verifica del rispetto delle misure urgenti decise dal Governo in tema di gestione e contenimento del virus.

Due studentesse, una di Sezze e l’altra di Tivoli, sono state sorprese nel comune di Valmontone e, alla richiesta dei carabinieri, hanno riferito di essere uscite per incontrarsi con altri amici e sono state denunciate per “inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità”.

I carabinieri hanno denunciato anche un 38enne di Colleferro, sorpreso per le vie cittadine senza autorizzazione e un cittadino di Segni, di 36 anni, sorpreso anch’esso a Colleferro. A Labico, i militari hanno fermato per un controllo un 34enne a bordo di un’autovettura che, in mancanza di motivate esigenze, è stato denunciato per “inosservanza dei provvedimenti dell’autorità”.

Nel comune di Roma, denunciate 4 cittadine romene, tra i 22 e 38 anni, sorprese in strada, in violazione del Dpcm. Un 25enne romano, invece, è stato fermato dai carabinieri e, oltre a non fornire alcun motivo valido della sua presenza in strada, ha opposto resistenza ai militari, nel tentativo di eludere i controlli e, oltre alla denuncia per “inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità”, ha rimediato quella di resistenza a Pubblico ufficiale.

A Formello, i carabinieri hanno denunciato due persone, una 47enne sorpresa a passeggiare nel centro cittadino e un 23enne fermato a bordo della sua autovettura in marcia su viale Africa, entrambi senza alcun motivo. A Castel Gandolfo, in via Pio XI, fermati due 19enni a bordo di un’autovettura che, alla richiesta di motivare la loro presenza in strada, non hanno fornito motivate esigenze e sono stati denunciati a piede libero. Nel comune di Roiate, i carabinieri hanno deferito un 38enne di Bellegra, allontanatosi dal comune di residenza senza motivo.

Intanto, a Valmontone, il sindaco Alberto Latini lancia l’offensiva contro le fake news. Di fronte all’ennesimo incosciente, che ieri sera aveva diffuso la notizia – falsa – sulla presenza di un malato di Covid19 in città, il primo cittadino ha dapprima mandato i carabinieri a casa dell’uomo poi, poco fa, ha annunciato via social che d’ora in avanti procederà alla denuncia formale per chiunque diffonda false notizie.

“La situazione è delicata – afferma Latini – e va affrontata con senso di responsabilità da parte di tutti, ciascuno nel proprio ruolo. In primo luogo rispettando le prescrizioni del Governo sulle limitazioni agli spostamenti, ma anche in termini di comunicazione. Purtroppo, nei giorni scorsi, non è mancato qualche irresponsabile che ha pensato bene di diffondere false notizie su presunti casi di Coronavirus, destando immotivatamente preoccupazione e allarme tra i cittadini. Ora basta! Il prossimo che diffonderà notizie false verrà formalmente denunciato per “procurato allarme”, il reato previsto dall’articolo 658 del codice penale che punisce con l’arresto fino a sei mesi e l’ammenda fino a 516 euro chiunque, annunciando disastri, infortuni o pericoli inesistenti, suscita allarme presso l’autorità o presso enti o persone che esercitano un pubblico servizio”.

Related posts

Campidoglio, la composizione del nuovo consiglio

Matteo Palamidesse

Col drone a piazza Venezia: turista russo denunciato

Redazione Numerozero

Raggi indagata per abuso d’ufficio per la nomina dell’ex capo segreteria

Matteo Palamidesse

Rispondi

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accetta Più info