Home » Zagarolo, una pistola e 8,5 kg di stupefacenti: in manette romano di 31 anni
Cronaca

Zagarolo, una pistola e 8,5 kg di stupefacenti: in manette romano di 31 anni

Sequestro di una pistola e di 8,5 kg di stupefacenti in una villa di Zagarolo. In manette 31enne di roma

8,5 kg tra hashish, marijuana e cocaina. E’ l’ingente sequestro di droga effettuato dalla Polizia di Stato a seguito di un’indagine lampo, scaturita da un controllo su strada.
Sono stati gli agenti del reparto volanti della Questura ad individuare il notevole quantitativo di sostanza stupefacente, arrestando il “possessore”.
Romano di 31 anni, l’uomo è stato fermato in compagnia di una ragazza alla guida di uno scooter a Tor Bella Monaca; lei è stata trovata in possesso di alcuni grammi di hashish, mentre lui – apparso molto nervoso al controllo documentale – aveva nello smartphone numerosi messaggi che indicavano vari appuntamenti con “clienti” per vendere dosi di droga.
Approfondendo le verifiche presso la sua abitazione, in via Antonello da Messina, nascosti nella sua camera da letto, gli agenti hanno trovato 600 grammi di hashish, 30 grammi di cocaina e 1.220 euro in contanti.
B.A. – queste le sue iniziali – era inoltre in possesso di un mazzo di chiavi di una villetta nei pressi di Zagarolo dove, a suo dire, faceva “rifornimento”; qui i poliziotti, all’interno di un ripostiglio nel seminterrato, hanno trovato 5,2 kg di hashish e 2,5 kg di marijuana.
Inoltre, all’interno di una cassaforte, è stata trovata una pistola completa di caricatore rifornito, diversi orologi di marca di notevole valore, oltre a numerosi monili d’oro; il tutto probabile provento di furto, e su cui gli investigatori proseguono gli accertamenti.

B.A., al termine degli atti di rito, è stato condotto in carcere; dovrà rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Related posts

“ZERO IN ONDA” Puntata 0 del 15 Novembre 2016

admin

Linea ferroviaria Roma-Cassino. In arrivo lavori per potenziamento. Info

Redazione Numerozero

Cave, polemiche a non finire sulle crepe nelle scuole

Matteo Palamidesse

Rispondi

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accetta Più info