Home » Sindaci e consiglieri regionali contro gli aumenti sull’A24 e A25
Cronaca

Sindaci e consiglieri regionali contro gli aumenti sull’A24 e A25

Si è tenuta oggi davanti la sede del Ministero la manifestazione dei sindaci del territorio, dei Consiglieri metropolitani e regionali e dei parlamentari al sit-in al Ministero dei trasporti per dire no all’aumento delle tariffe autostradali.

Gli aumenti che riguardano le due tratte stradali, la A24 e la A25 scatterebbero il 1 Gennaio 2022 e arriverebbero ad un 34% di maggiorazione rispetto ai costi attuali.

“Oggi sono stata al fianco dei Sindaci e delle Sindache, dei Consiglieri metropolitani e regionali e dei parlamentari al sit-in al Ministero dei trasporti per dire no all’aumento delle tariffe autostradali. Per la A24 serve piano sicurezza e meno pedaggi, un impegno costante che gli amministratori di Lazio e Abruzzo interessati dal passaggio dell’autostrada stanno portando avanti da anni. Bene incontro di oggi, ora è necessario confermare il blocco aumenti e aprire un tavolo di confronto per la gestione dell’arteria tra le due Regioni”  così in una nota Eleonora Mattia, Presidente IX Commissione Consiglio regionale del Lazio

“Questa mattina ho partecipato alla manifestazione promossa da 111 sindaci del Lazio e dell’Abruzzo sotto la sede del Ministero delle Infrastrutture per chiedere lo stop ai rincari previsti dal 1° gennaio 2022 e un piano per la messa in sicurezza della Strada dei Parchi A24/A25. Una iniziativa sacrosanta che ci ha visto uniti e determinati nel chiedere soluzioni concrete e tempestive per una situazione che incide profondamente nella vita quotidiana di decine di migliaia di cittadini e di lavoratori. 

Ipotizzare un rincaro dei pedaggi in questa fase di ripresa è una scelta miope che rischia di abbattersi sulle nostre comunità: dal report di Movimprese di poche settimane fa si esplicita chiaramente come il Lazio sia la prima regione d’Italia per crescita delle imprese. Un dato che significa come il Centro Italia può rappresentare un motore di sviluppo per il Paese e di conseguenza migliorare le condizioni economiche e sociali delle famiglie.

Per questo ritengo profondamente sbagliato il piano di rincaro pedaggi e, ancora peggio, la mancata approvazione del Piano Economico e Finanziario di Autostrade. Sono ancora troppi i dubbi e le incertezze sugli interventi per la messa in sicurezza della Strada dei Parchi. 

Mi auguro che la delegazione dei sindaci presieduta dal primo cittadino di Carsoli Velia Nazzaro che è stata ricevuta al Ministero, possa ottenere nella prossima riunione del 13 dicembre risposte concrete dal Governo.” Così in una nota la presidente della Commissione Attività produttive e Sviluppo economico della Regione Lazio Marietta Tidei.

Related posts

Basket Palestrina: Antologia della finale in 10 lettere

Matteo Palamidesse

Bersani a Fiano Romano, parla di Berlinguer e di Costituzione

Redazione Numerozero

Labico, inaugurato il nuovo centro antiviolenza “Maria Manciocco”

Matteo Palamidesse

Rispondi

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accetta Più info