Home » Oltre 2000 cani adottati nella Provincia di Roma
Cronaca

Oltre 2000 cani adottati nella Provincia di Roma

Sempre più comuni dicono no ai cani ad vitam nei canili in favore del benessere animale e di un più efficiente utilizzo del denaro pubblico.

Negli ultimi dieci anni nella provincia di Roma sono stati fatti grandi passi in avanti per la tutela dei diritti degli animali reclusi nei canili, con progetti di collaborazione che affiancano le pubbliche amministrazioni alle associazioni di volontariato, sia a livello giuridico sia pratico, per la promozione delle adozioni e per le azioni di contrasto al randagismo.

In questo contesto ALFA ODV ha svolto un ruolo di primo piano grazie a un progetto strutturato che propone a diversi Comuni della provincia di Roma. Le amministrazioni locali vengono supportate regolarmente con un lavoro ferreo ed incessante, volto ad arginare il randagismo, soprattutto in quelle zone che presentano notevoli criticità su questo fronte, a vantaggio degli animali e delle risorse dei cittadini.

Nello specifico, in questi anni, sono state realizzate oltre 2.100 adozioni di animali di cui quasi la metà provenienti dai canili privati convenzionati del territorio della ASL Roma5.

Due sono i cardini su cui il progetto si consolida: il benessere degli animali e un risparmio delle risorse pubbliche della comunità locale. Da un lato infatti i cani accalappiati sul territorio e portati nei canili hanno una possibilità di reinserimento in famiglie che ne garantiscano cura e buon trattamento; dall’altro i Comuni, proprietari per legge dei cani abbandonati, vedono ridotto il carico economico del mantenimento degli stessi ad vitam, liberando risorse importanti per favorire progetti di prevenzione al randagismo sul territorio e per finanziare altri servizi per i cittadini.

Per fornire dei dati che diano la misura dei risultati ottenuti grazie al lavoro svolto in sinergia con alcuni Comuni della ASL Roma5, condividiamo i risultati di ALFA ODV, che in questi anni ha potuto conoscere, promuovere in adozione e trovare casa a:

  • 275 cani di Tivoli (asl Roma 5)
  • 203 cani di Zagarolo (asl Roma 5)
  • 151 cani di Cave (asl Roma 5)
  • 137 cani di Gallicano (asl Roma 5)
  • 77 cani di Labico (asl Roma 5)
  • 23 cani di Subiaco (asl Roma 5)
  • 26 cani di Mentana (asl Roma 5)
  • 19 cani di Castel San Pietro Romano (asl Roma 5)
  • 7 cani di Carpineto Romano (asl Roma 5)
  • 1.182 cani di altri comuni della provincia di Roma

Dietro questi numeri abbiamo tanti cuccioli, adulti, anziani, cani con problemi di salute e/o comportamentali. Animali che nonostante fossero stati abbandonati ad un destino che li avrebbe visti crescere e morire in gabbia, hanno invece avuto la possibilità di ricevere cure, essere recuperati e reintegrati in famiglia.

Ci auguriamo che questo progetto sinergico con le pubbliche amministrazioni prosegua e si intensifichi non solo nell’area della ASL Roma5 ma anche nelle altre zone della Provincia di Roma, con sempre maggior slancio e collaborazione affinché siano realizzate tutte le azioni necessarie per l’adozione degli animali presenti nei canili convenzionati.

Resta inoltre cruciale intervenire anche sulla prevenzione dell’abbandono e del randagismo, e per questo sono stati strutturati altri progetti per intervenire senza sosta sul fronte della microchippatura e della sterilizzazione. È necessario, prioritariamente, che sia posto un argine alle cucciolate fuori controllo dei privati, che alimentano un drammatico circolo vizioso nel momento in cui un gran numero di animali viene “distribuito” senza alcuna tracciabilità e controllo.

Molti passi in avanti sono stati compiuti e, unendo le forze, potremo compierne sempre di più grandi per il conseguimento di fondamentali obiettivi sia per la tutela dei cani abbandonati sia delle risorse pubbliche, a vantaggio degli animali e della comunità tutta.

Related posts

A Valmontone si rinnova il gemellaggio con la città spagnola Benifaio

Matteo Palamidesse

Palestrina. Mettono a fuoco i “campetti del Principe”. La rabbia dei cittadini nel giorno del patrono

Matteo Palamidesse

*BREAKING NEWS* Incendio al campus X di Tor Vergata FOTO

Matteo Palamidesse

Rispondi

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accetta Più info