Home » Comitato di Colleferro: “Portare tutti i reparti dell’Ospedale di Palestrina al Parodi Delfino”
Ultimi articoli

Comitato di Colleferro: “Portare tutti i reparti dell’Ospedale di Palestrina al Parodi Delfino”

Il comunicato del Comitato a difesa dell’ospedale di Colleferro arriva a una settimana di distanza da quello con cui chiedeva il trasferimento dei reparti di maternità. La richiesta è chiara: si portino tutti i reparti a Colleferro. Può servire 15 comuni, 130mila persone, ha vicino l’autostrada e la stazione ferroviaria, è in ottime condizioni ed ha ricevuto 250mila euro attraverso una donazione di una grande azienda.

Ne abbiamo parlato ieri, le richieste ed i movimenti fanno sobbalzare dalla sedia più di qualcuno, almeno i non addetti ai lavori.

Perché il Comitato libero a difesa dell’Ospedale “Parodi Delfino” di Colleferro ha emesso il suo secondo comunicato a pochissimi giorni di distanza dal precedente, nel quale richiedeva il trasferimento dei reparti di maternità dall’Ospedale di Palestrina, oggi trasformato in centro Covid.

“L’accorpamento di tutte le attività presso l’Ospedale L. P. Delfino di Colleferro consentirebbe alla popolazione della valle del Sacco – un bacino di circa 130 mila abitanti in un territorio SIN, sito di interesse nazionale da bonificare, caratterizzato dalla presenza di numerose aziende sottoposte alla direttiva Seveso – di avere in loco la possibilità di soddisfare tutte le necessità sanitarie, senza dover intasare altri ospedali distanti anche 70 km e di dover viaggiare da un luogo all’altro con il rischio di contagio da coronavirus;

L’Ospedale L. P. Delfino di Colleferro è in condizioni strutturali ottime per tutte le branche sanitarie, in quanto i recenti lavori – conclusi nel 2015 – di ristrutturazione e riqualificazione hanno creato ampi spazi, con tutti i servizi necessari, come camere operatorie, necessitando ovviamente della dotazione di medici anestesisti e di rianimazione;

L’Ospedale L. P. Delfino di Colleferro garantisce assistenza alla popolazione di oltre 15 Comuni dell’area Metropolitana Sud di Roma e dell’area Nord del frusinate. Colleferro ha una uscita autostradale, la stazione ferroviaria e importanti vie di collegamento provinciali. Nelle immediate vicinanze, ci sono numerosi Istituti scolastici, grandi centri commerciali, Poli industriali, anche di livello internazionale AVIO, ESA, ITALCEMENTI, SIMMEL DIFESA e prossimamente AMAZON e LEROY MERLIN.

È di questi giorni la notizia della donazione, da parte di AVIO, per far fronte all’emergenza Covid 19, di € 250.000,00, tramite la Protezione Civile, da destinare all’Ospedale L. P. Delfino di Colleferro, per acquistare materiali e attrezzature di cui ha bisogno”.

Related posts

Liquidità e imprese: un webinar del “Gal Castelli Romani e Monti Prenestini”

Redazione Numerozero

A Genazzano tutto da rifare per l’albero “omicida”

Redazione Numerozero

Dal liceo artistico di Cave uno sguardo “Oltre il muro”

Redazione Numerozero

Rispondi

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accetta Più info