Home » Perché l’infiorata del Corpus Domini è davvero importante!
Eventi

Perché l’infiorata del Corpus Domini è davvero importante!

Anche quest’anno si è tenuta, in occasione del Corpus Domini, l’infiorata nel centro storico di Palestrina, che ha coinvolto giovani e meno giovani alla realizzazione del consueto tappeto.

Perché è importante? Qualcuno si starà chiedendo perché mai se ne parli oggi e non se ne sia parlato prima, magari sotto forma di appello alla mobilitazione.

Sarebbe stato utile, forse questo si, ma di certo non avrebbe cambiato le sorti dell’infiorata di quest’anno. Seppur in extremis però, seppur in forze minori, la realizzazione del tappeto ha visto comunque la partecipazione di decine di persone.

E’ importante per la città, per le sue tradizioni, per l’associazione Praeneste Fede in Fiore che da tempo se ne occupa, per i ragazzi delle parrocchie coinvolte, per i cittadini che il mattino dopo, in occasione della festività hanno potuto godere il frutto di tanto lavoro.

Potrebbe bastare questo solo a spingere più persone possibili alla partecipazione, che non dura una notte è bene ricordarlo – ma che prevede un lavoro di giorni e giorni per il reperimento dei fiori, dei disegni e per la progettazione. Se aggiungessimo che l’infiorata è solo una, e sottolineo solo una, delle decine di attività portate avanti volontariamente a Palestrina, possiamo ben comprendere il significato di questo articolo.

Questa gratuità, questo fare per tutti a costo zero, è uno dei valori da incentivare, perseguire e valorizzare (perdonate il giro di parole) senza il quale Palestrina sarebbe un paese anonimo, vuoto, una borgata priva di storia.

Se anche quest’anno abbiamo potuto godere di questo spettacolo (e per spettacolo più che il tappeto -bellissimo- intendo l’impegno profuso dai volontari) lo dobbiamo a questo valore aggiunto.

Quindi “bando alle ciance” e impegniamoci. Per chi volesse dare una mano si metta in contatto con Praeneste Fede in Fiore (basta cliccarci su) e si metta a disposizione.

Giobbe Covatta direbbe “Basta poco, ce ce vò?”

Photo credit: Praeneste Fede in Fiore

Related posts

Tivoli, grave incidente all’uscita dell’A24

Matteo Palamidesse

Conto alla rovescia per la prima sfida interna contro Napoli

Redazione Numerozero

Metro Laurentina, dipendente Atac accoltellato

Matteo Palamidesse

Rispondi

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accetta Più info