Home » Il Palestrina in casa della Stella Azzurra pensando alla vetta
Ultimi articoli

Il Palestrina in casa della Stella Azzurra pensando alla vetta

di Massimiliano Rosicarelli

La Pallacanestro Palestrina anticipa a sabato contro la Stella Azzurra Roma per continuare a correre verso la vetta.

Dopo la tranquilla domenica, archiviata con una nettissima vittoria contro Maddaloni, il Palestrina si appresta a tornare in campo per un incontro decisamente più faticoso. E a poco serve vedere la classifica, perché se è vero che la Stella Azzurra Roma stazioni al terzultimo posto, è altrettanto certo che le sconfitte della giovane formazione romana sono giunte solo sul filo di lana anche con le regine del campionato. Valmontone ha gioito nel finale, Napoli dopo trenta minuti di incertezza, Cassino anche di più e gli ospiti lamentavano assenze fondamentali come Pazin e Nikolic. I due stranieri sono elementi cardine del quintetto insieme alla stella Trapani e ai lunghi Cassar e Antonaci. Un manipolo di tanti 1999 e 2000 completa il pacchetto dei nerostellati che soprattutto in casa sono un autentico scoglio.

La maggior parte di loro disputa anche i campionati Eccellenza U20 e U18, trovando ben poca concorrenza specialmente nel primo caso, anche se proprio Palestrina lunedì ha ottenuto un’onorevolissima sconfitta di misura all’Altero Felici.

Senza badare agli avversari è Palestrina che deve concentrarsi unicamente sul suo piano gara e ripetere le ultime convincenti prestazioni per uscire col bottino pieno da Via Flaminia. A due punti dalla vetta, ora occupata da Napoli, e col ricongiungimento a Valmontone il morale è sicuramente alto ma la stagione deve entrare nel vivo e superare a pieni voti test come quelli di sabato è un passaggio chiave.

Il roboante 119-77 di domenica ha consolidato il primato di miglior attacco per la formazione arancio verde che ora annovera tre giocatori a oltre 15 pt di media: Drigo, Rossi e Pederzini (quest’ultimo con due gare in meno). I 18 punti di Molinari costituiscono l’high in B per il classe 1992 il cui precedente massimo era stato toccato contro Scafati a quota 14. Ottima la tradizione recente in casa degli stellini, che non battono a domicilio Palestrina dal febbraio 2012 quando non bastò un’eroica rimonta nell’ultimo minuto ad evitare il ko per 81-77.
Si gioca appunto sabato 4 febbraio con inizio alle ore 18.00, la palla a due sarà affidata ai sigg. Pierluigi Marzo di Lecce e Nicola Crudele di San Severo.

Related posts

Roma, la giunta Raggi perde i pezzi: Raineri e Minenna rassegnano le dimissioni

Matteo Palamidesse

Valmontone, in migliaia per l’ordinazione episcopale di don Luigi Vari

Matteo Palamidesse

All’Infopoint una passeggiata nell’arte contemporanea

Redazione Numerozero

Rispondi

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accetta Più info