Home » La Uil al fianco dei lavoratori: la Pragma rispetti il contratto nazionale
Primo Piano

La Uil al fianco dei lavoratori: la Pragma rispetti il contratto nazionale

Nel Medaniene i lavoratori dell’azienda che svolge servizi di igiene ambientale chiedono che venga applicato il contratto nazionale

Lavoratori dell’azienda Pragma sul piede di guerra, nei Medaniene, per un cambio di livello professionale che tarda ad arrivare, nonostante sia previsto dal contratto nazionale e la Uil Trasporti lo abbia ripetutamente sollecitato, perché ben scritto chiaramente nel contratto nazionale Multiservizi. 

E’ la vicenda che riguarda i lavoratori della Pragma, la società che svolge servizi di igiene ambientale nel territorio del Medaniene, l’Unione dei Comuni nata nel 2002 tra le amministrazioni di Anticoli Corrado, Arsoli, Cineto Romano, Riofreddo, Roviano e Vivaro Romano per mettere insieme le energie e dotare il territorio di servizi con maggiore efficacia e costi minori. 

Nel caso di Pragma, però, qualcosa non va al meglio e i lavoratori e le lavoratrici si sono rivolti alla Uil Trasporti per far rispettare i loro diritti. “Sette dipendenti della società inquadrati nel secondo livello – scrive Uil in una nota – svolgono incarichi di lavoro che, da contratto, prevedono il terzo livello visto che conducono quotidianamente i mezzi per la raccolta dei rifiuti. Eppure non potrebbero perché questo ruolo è inquadrato nel terzo livello professionale”.

“E’ per questo – spiega la Uil – che abbiamo chiesto alla Pragma, all’Unione dei Comuni della Valle Ustica e a tutti i Comuni del Medaniene un incontro urgente al fine di procedere all’adeguamento dei contratti del personale che guida le macchine operatrici. Un aggiornamento che sarebbe dovuto avvenire già dal primo luglio e che, invece, è ancora in standby, continuando così a perpetrare una fastidiosa quanto intollerabile discriminazione per i lavoratori in questione”.

Related posts

Regione Lazio, come ripartire. Più tamponi, indagini a tappeto e mascherine obbligatorie

Matteo Palamidesse

Lazio Cinema International: la Regione finanzia le coproduzioni

Matteo Palamidesse

A Rocca di Papa, Cimino e Pucci si contendono i delusi della destra

Redazione Numerozero

Rispondi

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accetta Più info