Home » A Castello Colonna domani al via il Festival dei Fuochi della notte
Ultimi articoli

A Castello Colonna domani al via il Festival dei Fuochi della notte

A Genazzano, quindicesima edizione del festival dell’Associazione Saltatempo dedicato all’anniversario della Liberazione. Nato nel 2003 si terrà quest’anno – causa temperature rigide – all’interno delle eleganti sale di Castello Colonna, sempre con ingresso rigorosamente gratuito.

L’edizione 2017 propone alcuni nomi noti come Wrongonyou, il nuovo fenomeno della musica italiana, già ospite di prestigiosi festival europei e i pugliesi della Municipale Balcanica, la più importante balkan band nazionale
E poi altre chicche come LE MURA, band romana del momento, animali da palco fra garage e psichedelia, i Sex Pizzul da Firenze, una next big thing che suona un disco-punk di curiosa ispirazione calcistica, Belly Hole Freak one man band da esportazione di una potenza sorpredente e i TU con il loro sofisticato e allo stesso pirotecnico rock’n’roll cabaret.

Fuochi nella notte conferma qundi la consueta formula che prevede un mix di artisti affermati ed emergenti. Nelle passate edizioni il festival ha ospitato musicisti del calibro di Zen Circus, Daniele Sepe, Edda, Giovanni Truppi, A Toys Orchestra, Ginevra Di Marco, Il Pan del Diavolo, Nobraino e Ardecore.
Lo scorso anno è stata la volta di Motta, il cui album d’esordio si è poi aggiudicato il Premio Tenco e il primo posto di tutte le classifiche dei dischi dell’anno.

Ma la manifestazione è anche una grande festa di piazza, che culmina il 25 aprile per celebrare i valori della Resistenza (la locandina di questa edizione sviluppa il tema “contro tutti i muri”) e la tradizione locale dei falò, simbolo di ospitalità, risalente a 550 anni fa.
Intorno al fuoco sempre acceso e in un angolo della piazza, sorta di stage 2, prima dei concerti e nei cambi palco si esibiranno giocolieri piromani, mangiafuoco e buskers

Inoltre per favorire l’incontro e la convivialità, tutte le sere dalle 20, sarà possibile cenare tutti assieme (artisti, volontari e pubblico) a soli 10 euro, con menù di cucina romana e paesana, anche per vegetariani, comprensivi di primo, secondo, contorno, dolce ed acqua.
Inoltre per tutta la durata dell’evento sarà in funzione uno stand che offrirà a prezzi popolari birra, vini locali e panini con salsiccia e pane casareccio.

Related posts

Allerta dei carabinieri sui bancomat del centro storico di Roma

Redazione Numerozero

Valmontone, intimidazioni contro un dirigente del comune

Matteo Palamidesse

Colleferro. Non si fermano all’alt della Finanza: due arresti per droga

Matteo Palamidesse

Rispondi

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accetta Più info