Home » Telecamera nascosta: decine di sanzioni a chi abbandona rifiuti
Cronaca

Telecamera nascosta: decine di sanzioni a chi abbandona rifiuti

Si è conclusa con 13 mila euro di multe, un furgone sequestrato e due denunce penali l’operazione dei Carabinieri Forestali di Palestrina contro i soliti incivili che abbandonano rifiuti nelle campagne di Zagarolo Valle Martella.

Continua, così, l’attività di contrasto da parte del Gruppo Carabinieri Forestale di Roma, guidato dal Col. Giuseppe Lopez, al fenomeno dell’illecita gestione dei rifiuti. Nei giorni scorsi Militari della Stazione Corpo Carabinieri Forestali di Palestrina, tramite l’utilizzo di una telecamera abilmente occultata, hanno effettuato un’attività di contrasto a questo fenomeno in località “Valle Martella”, frazione del Comune di Zagarolo che confina con la periferia est della Capitale. Da tempo, infatti, erano giunte segnalazioni da parte di cittadini ed istituzioni sul degrado in cui versa la zona, con intere strade diventate nel tempo delle vere e proprie discariche a cielo aperto.

In pochi giorni, grazie all’occhio elettronico, sono state effettuate denunce, sequestri di automezzi e sono state redatte diverse sanzioni amministrative. Due persone sono state denunciate alla competente Procura di Tivoli con contestuale sequestro di un furgone, più volte ripreso dalla telecamera a scaricare rifiuti pericolosi. In questo caso le indagini effettuate dopo la visione dei filmati hanno permesso di denunciare non solo l’autore materiale degli abbandoni, ma anche il soggetto che “affidava” i rifiuti da smaltire. Agli altri soggetti, immortalati dalla telecamera nascosta ad abbandonare rifiuti, sono stati notificati verbali di 600 euro ciascuno. In tre casi si è inoltre provveduto al sequestro amministrativo dei veicoli utilizzati per il trasporto e lo scarico dei rifiuti.

Complessivamente sono state accertate e notificate sanzioni amministrative per un importo superiore ai 13.000 euro. Sono comunque diversi i filmati acquisiti e non ancora esaminati dal personale operante, motivo per cui si ritiene che molti altri “incivili” siano caduti sotto l’occhio della telecamera e saranno presto sanzionati. Rimane il dato desolante derivante dal fatto che il Comune di Zagarolo dovrà provvedere a smaltire i rifiuti abbandonati a spese della comunità anche se il Comune stesso potrebbe rivalersi proprio sui soggetti ripresi ad abbandonare i rifiuti per sostenere le spese di smaltimento e ripristino.

Related posts

Il sindaco di San Vito, Pasquali: “Ferma condanna per il gesto, ma evitiamo le illazioni”

Matteo Palamidesse

ASD Amici della pallacanstro a Palestrina corsara ad Ariccia

Redazione Numerozero

Castelverde, anziani in rivolta: ” Non toglieteci il centro, siamo pronti alle barricate”

Matteo Palamidesse

Rispondi

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accetta Più info