Home » San Cesareo, Colonna, Monte Compatri: odori nauseanti di plastica bruciata
Cronaca

San Cesareo, Colonna, Monte Compatri: odori nauseanti di plastica bruciata

Ancora proteste dei cittadini dei tre comuni ieri e l’altro ieri, per i nauseabondi odori di plastica o gomma bruciata che ormai da tempo vengono avvertiti nel “triangolo maledetto”.
Colonna, Monte Compatri e San Cesareo, tre comuni accomunati da odori nauseabondi che si sprigionano da siti e attività non precisate. Mentre i cittadini salgono sulle barricate, dopo che per giorni hanno richiesto, anche alle autorità, di fare luce sull’accaduto, costituendo l’Associazione Aria Pulita, la situazione si fa sempre più grave.

“Le​ Autorità sono state allertate tutte con ben due Procure al lavoro, Tivoli e Velletri, ma per ora non abbiamo riscontri di alcun genere -​ conferma​ Stefano Di Vittorio presidente di AAP -​ “anche perché gli esposti istituzionali sono generici, non forniscono alcuna indicazione agli inquirenti. Questo è il problema!​ Ma se non le forniamo noi che il territorio lo viviamo, chi le può fornire? Su che vanno ad indagare le Procure? “​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​
“Se non ci mobilitiamo in modo massiccio tra vent’anni staremo ancora così”​ – rincara il vicepresidente di AAP, Riccardo Baldini – gli indizi ci portano verso le zone industriali di San Cesareo e Laghetto, supportati da riscontri olfattivi e visivi di ogni genere e decine di testimonianze. Chiediamo che si facciano verifiche serie o ci dicano quali altre fonti hanno individuato, se c’è ne sono!”.

Il 26 Settembre alle 21.00 si terrà un’assemblea presso il centro anziani di Colonna, aperta a tutti i cittadini per metterli al corrente delle azioni intraprese e dare maggiori info sul caso.

Per info sull’Associazione Aria Pulita: CLICCA QUI

Related posts

Albano Laziale, 18 aziende e 43 milioni di euro confiscati alla criminalità

Matteo Palamidesse

Biglietti del treno con carta clonata: due donne in manette a Roma Termini

Redazione Numerozero

Roma: in manette due imprenditori di Artena per corruzione

Luca Casale

Rispondi

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accetta Più info