Home » Ospedale di Palestrina, esposto di Cittadinanzattiva alla Corte dei Conti sul reparto di ortopedia
Cronaca

Ospedale di Palestrina, esposto di Cittadinanzattiva alla Corte dei Conti sul reparto di ortopedia

Cittadinanzattiva Lazio, ha presentato un esposto alla Corte dei Conti sul reparto di ortopedia dell’Ospedale di Palestrina. Da mesi infatti, si attende il riavvio del reparto e il pieno regime delle professionalità attribuitegli. Parole dure del segretario regionale Elio Rosati.

“Nelle giornata di oggi, 6 ottobre, abbiamo presentato un esposto alla Corte dei Conti sulla situazione del reparto di Ortopedia dell’ospedale di Palestrina dopo diversi annunci e atti aziendali e diverse richieste delle nostre realta’ locali alle quali nessuno ha mai risposto. Ora vedremo se alla Corte dei Conti qualcuno rispondera’”.Queste le dichiarazioni di Elio Rosati segretario regionale di Cittadinanzattiva Lazio a seguito della situazione che dal mese di luglio 2020 si protrae senza alcuna soluzione.

“L’ospedale di Palestrina- continua Cittadinanzattiva Lazio– avrebbe dovuto avere ingresso di nuovo personale, ulteriori servizi annunciati alla stampa e invece ci troviamo di fronte all’ennesimo ritardo, non possiamo come organizzazione attendere oltre. Prima di far ricorso alla giustizia per ottenere diritti che sono di fondamentale rilievo, interloquiamo, dibattiamo, chiediamo. Ma sembra che in alcune realta’ del Lazio tale approccio non serva a nulla. Lo dico con estrema amarezza sapendo, ad esempio, il lavoro enorme che la Regione Lazio sta mettendo in campo.

Ma da ora in poi o le ASL e le Aziende Ospedaliere cambiamo atteggiamento oppure vorra’ dire che trarremo le conseguenze del caso. Sulla ASL RM5 sono anni che cerchiamo di trovare un modo costruttivo di confronto. L’unico interlocutore e’ stato il dottor Giuseppe Quintavalle, nominato commissario della ASL RM5. Per il resto e’ meglio tacere. Dato che l’ospedale di Palestrina avrebbe dovuto avere ingresso di personale, ulteriori servizi annunciati alla stampa e invece ci troviamo di fronte all’ennesimo ritardo, non possiamo come organizzazione attendere oltre.

E aggiungo una nota personale di cui mi assumo la piena responsabilita’: non sono piu’ disposto a interlocuzioni con il Direttore Generale. Il mio referente e’ l’Assessore alla Salute della Regione Lazio e il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti. Se il DG della ASL Rm 5 vuole rispondere lo faccia riaprendo Ortopedia a Palestrina e risponda ai referenti di Cittadinanzattiva Laziopresenti sul territorio dando seguito al Protocollo di Intesa sottoscritto dalla ASL RM5 e da Cittadinanzattiva Lazio con il Commissario Quintavalle e mai abolito”.

Related posts

La polizia al servizio di una coppia di anziani: una storia di urbana umanità

Matteo Palamidesse

L’ultimo saluto a Mons. Pietro Gasbarri: deceduto lo storico parroco della SS Annunziata

Matteo Palamidesse

Sciopero dei trasporti pubblici: martedì di passione per Roma

Matteo Palamidesse

Rispondi

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accetta Più info