Home » Nel Lazio per i comuni fino a 15 mila abitanti tolta la compartecipazione ai finanziamenti
Ultimi articoli

Nel Lazio per i comuni fino a 15 mila abitanti tolta la compartecipazione ai finanziamenti

Eleonora Mattia: “In un momento difficile per gli enti locali il Consiglio regionale elimina l’obbligo alla compartecipazione nei finanziamenti. Il Lazio, come l’Italia, deve ripartire proprio dai sindaci e dagli amministratori locali”.

“In un momento così difficile per gli enti locali il Consiglio regionale del Lazio ha dato un segnale forte ai comuni fino ai 15 mila abitanti, eliminando l’obbligo di questi alla compartecipazione nei finanziamenti regionali convinta che il Lazio, come l’Italia, debba ripartire proprio dai sindaci e dagli amministratori locali”.

 Lo dichiara Eleonora Mattia (PD), presidente della IX Commissione regionale consiliare, prima firmataria dell’emendamento all’art. 10 della P.L. 85 con il quale, dopo il comma 6, è stato aggiunto il comma 6 bis: “I comuni con popolazione inferiore o pari a 15 mila abitanti non sono tenuti alla quota di compartecipazione finanziaria nell’ipotesi di avvisi pubblici regionali”.

“Il momento storico ci impone di stare in prima linea al fianco dei sindaci e dei comuni che – non dobbiamo dimenticarlo mai – sono le istituzioni più vicine ai cittadini di cui raccolgono quotidianamente le istanze, cercando di dare risposte nonostante la spesso scarsa disponibilità di spesa corrente. L’eliminazione dell’obbligo di compartecipazione alla spesa eventualmente richiesta da avvisi pubblici regionali produrrà per i comuni medi e piccoli un grande risparmio che potrà essere investito in altre progettualità, soprattutto in ambito di politiche sociali”.

Rifinanziate le leggi per la viabilità e per abbattimento delle barriere architettoniche

“Sempre a favore dei comuni – aggiunge la Mattia – il gruppo regionale del Partito Democratico ha condiviso e fatto propri i due emendamenti per rifinanziare la legge regionale sulla viabilità (L.R.14/2008) e quella sull’abbattimento delle barriere architettoniche (L.R.74/89), votati nella notte”.

Aumentano le risorse destinate all’Unpli per la promozione turistica dei territori laziali.

“Uno strumento utile per la crescita e la promozione – conclude la presidente della IX Commissione – è, infine, stato potenziato con l’emendamento che incrementa di 80 mila euro i fondi destinati all’Unpli regionale per la promozione turistica dei territori della nostra regione”.  

Related posts

Città Metropolitana: M5S in affanno, Raggi senza maggioranza

Redazione Numerozero

Polizia di Stato e carabinieri, esercitazione congiunta contro il terrorismo

Redazione Numerozero

Civitavecchia, getta eroina dal finestrino della macchina alla vista della Polizia: arrestato 43enne

Redazione Numerozero

Rispondi

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accetta Più info