Home » Incubo discarica a Villa Adriana, la protesta di ALP arriva a La Repubblica. Attori e artisti dello spettacolo in prima linea
Ambiente

Incubo discarica a Villa Adriana, la protesta di ALP arriva a La Repubblica. Attori e artisti dello spettacolo in prima linea

Photo credit: ALP - Alleanza Prenestina. Facebook.

Dopo l’appello di ALP – Alleanza Prenestina (rete che riunisce ben 19 associazioni), del sindaco di Poli Federico Mariani e dell’ex assessore alla cultura del comune di Tivoli Urbano Barberini sul ritorno del progetto di una discarica in prossimità di Villa Adriana, molti artisti e uomini dello spettacolo hanno risposto mettendosi in campo.

di Matteo Palamidesse

Artisti a raccolta per delle visite guidate presso l’Agro Romano Tiburtino-Prenestino. Una iniziativa che prende spunto dall’ultimo libro di Francesca d’Aloja “Corpi Speciali” in cui l’autrice racconta le storie di grandi uomini e grandi donne coniugando i racconti con la scoperta di luoghi poco o per niente conosciuti.

Una sorta di Grand Tour a cui parteciperanno Sabina GuzzantiDanilo ReaEdoardo AlbinatiPino StrabioliPaola MinaccioniFlavio InsinnaVladimir LuxuriaSusanna TamaroFerzan OzpetekFiamma SattaLucrezia Lante della RoverePaolo Damiani che accompagneranno i visitatori e contribuiranno al progetto.

Un’opera di sensibilizzazione che si aggiunge alla presenza territoriale di ALP e del sindaco Mariani, volta a scoraggiare l’infausto tentativo di rimettere in piedi il progetto della discarica sulla zona di Porta Neola, lungo il vallone dell’Acqua Rossa.

Il Tar del Lazio infatti, con una sentenza del 7 dicembre scorso, ha nominato il responsabile nazionale della protezione civile Angelo Borrelli, commissario ad acta per decidere sul rinnovo della concessione per un luogo destinato a inerti.

Solo l’idea aveva fatto sobbalzare dalla sedia l’intero territorio, con i cittadini a dare manforte ai sindaci, a cui oggi si uniscono gli uomini e le donne dello spettacolo. Un modo per porre al centro dell’attenzione l’importanza dei ponti, degli acquedotti, dell’ambiente e della fauna dell’agro romano tiburtino-prenestino.

Già nel 2011 vi fu un tentativo, attraverso la proposta dell’allora prefetto e commissario di Roma a margine della chiusura della discarica di Malagrotta. Tentativo che non andava in porto, anche per l’apporto (oltre che della politica e dell’associazionismo) del principe Barberini e dell’attrice Franca Valeri, recentemente scomparsa.

Per chi ne volesse sapere di più

ALP- Alleanza Prenestina

Ponte Lupo: Il gigante dell’acqua

Related posts

Al Teatro Principe di Palestrina grande concerto di Capodanno

Redazione Numerozero

Genazzano, gli infioratori replicano a Mons. Domenico Sigalini

Matteo Palamidesse

Violato l’account gmail di Roberto Giachetti. La denuncia su twitter

Redazione Numerozero

Rispondi

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accetta Più info