Home » Incendio su Monte Ginestro. Sulle tracce del piromane
Ambiente

Incendio su Monte Ginestro. Sulle tracce del piromane

Incendio di vaste proporzioni distrugge gran parte del versante meridionale di Monte Ginestro. Paura per i residenti, allontanati dalle proprie case. Due comuni alle prese con l’ennesimo incendio, stando ad alcune testimonianze, di origine dolosa. Le parole del Sindaco di Castel San Pietro Romano, l’assessore Sandro Faraglia della Città di Palestrina in prima linea.

L’incendio sviluppatosi oggi, l’ennesimo, ha ancora volta procurato allarme e danni alle due comunità interessate, Palestrina e Castel S. Pietro Romano.

Impegnati nelle operazioni di spegnimento un canadair e due elicotteri, di cui l’ultimo arrivato e di nuova generazione “Erikson S64”, con una portata di 10000 litri (a differenza del canadair che ha una portata di 5000 litri e in grado di un’unica azione di sgancio) in dotazione ai Vigili del Fuoco per spegnere l’incendio partito in località “Frainili”.

Diverse squadre della Protezione civile e dei Vigili del fuoco hanno lavorato per ore sul versante del monte, insieme agli uomini dell’Arma dei carabinieri e all’assessore della Città di Palestrina, Sandro Faraglia.

Alcune testimonianze vorrebbero l’accaduto di ordine dolosa. Sulle indagini c’è il massimo riserbo ma i carabinieri forestali sarebbero sulle tracce di un piromane. L’individuazione del responsabile, con adeguata pena e sanzioni, viene auspicato con forza da tutti i cittadini, stanchi del ripetersi di simili episodi.

Foto: Giampaolo Nardi – Facebook

Il Sindaco di Castel San Pietro Romano, Giampaolo Nardi ha affidato a Facebook il rammarico e la rabbia per l’accaduto: “

Un pomeriggio tremendo , dopo un anno tornano ad assassinare l’altro versante di Monte Ginestro .Mi dispiace. Ringrazio col cuore la nostra Protezione civile Monti Prenestini di Castel San Pietro Romano, la Polizia Locale, i vigili del fuoco, il Dos, i 3 mezzi aerei intervenuti, i gruppi di Protezione Civile, I carabinieri del settore ambiente, l’assessore della Città di Palestrina Sandro Faraglia per l’aiuto nel coordinamento delle operazioni di spegnimento. Non aggiungo commenti, non mi va . Dico grazie a chi ha lavorato e soprattutto forza al mio Castello, che non molla MAI. Mi scuso con le persone che abbiamo dovuto allontanare anche bruscamente”.

Related posts

Il Pd di Rocca di Papa a Cimino: “Contro i rifiuti non serve demagogia ma battaglie concrete”

Redazione Numerozero

Zagarolo, ladri colti sul fatto speronano gazzella dei Carabinieri

Matteo Palamidesse

Se per ogni bambino si piantasse un albero

Matteo Palamidesse

Rispondi

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accetta Più info