Home » Decreto Cura Italia. Le misure del governo
Ultimi articoli

Decreto Cura Italia. Le misure del governo

Il Consiglio dei Ministri ha varato il nuovo decreto economico “Cura Italia”. Impegni per 25 miliardi, attivati flussi per 350 miliardi di euro. Una nuova manovra ad Aprile.

“E’ una manovra economica poderosa”, ha detto il presidente del ConsiglioGiuseppe Conte durante la presentazione. Misure economiche per rispondere all’esigenza sanitaria suddivise in ambiti ben divisi.

SANITA’ Un “finanziamento aggiuntivo molto significativo per il Sistema sanitario nazionale e la Protezione civile, che vale quasi 3,5 miliardi” queste le parole del Ministro Gualtieri.

LAVORO 10 miliardi per il sostegno all’occupazione, la difesa del lavoro e del reddito “affinché nessuno perda il posto di lavoro a causa del Coronavirus”. Nel dettaglio 1,3 miliardi per il fondo di integrazione salariale e 3,3 miliardi per la Cassa Integrazione in deroga. Misure che copriranno anche le aziende con un solo dipendente.

Il ministro ha confermato la copertura per un assegno di 600 euro per tutti i lavoratori, dipendenti, autonomi e stagionali per il mese di Marzo.

Per gli autonomi in particolare sono destinati 3 miliardi per sopperire al periodo di inattività. Come poter accedere:

  • partita IVA attiva alla data del 23 febbraio 2020;
  • titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa attivi alla data del 23 febbraio, iscritti alla Gestione separata, non titolari di pensione e non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie.

L’indennità una tantum di 600 euro non concorre alla formazione del reddito.

Taglio del cuneo fiscale e 100 euro di premio per coloro che sono a lavoro fino a 40000 euro di reddito che viene attribuito in automatico dal datore di lavoro che lo eroga già con la retribuzione di aprile.

Estensione del congedo parentale a 15 giorni e un voucher di 600 euro chiamato voucher baby sitter per chi ha bisogno di cura per i figli fino al 12° anno di età. La misura è stata pensata per aiutare i genitori che lavorano, alle prese con la chiusura delle scuole decisa dal governo Conte, al momento, fino al prossimo 3 aprile 2020.

1,3 miliardi dedicati completamente al personale sanitario. Per gli operatori sanitari infatti il voucher sarà più consistente: 1000 euro.

I licenziamenti in atto dal 23 Febbraio in poi sono congelati. Per coloro che hanno permessi per la legge 104, i permessi vengono estesi fino a 12 giorni invece degli attuali 3. Ai lavoratori in quarantena viene calcolato il computo come malattia. Nasce un fondo “di ultima istanza” da 200 milioni per aiutare chi nel 2019 aveva guadagnato meno di 10 mila euro e ora a causa del virus si è dovuto fermare

MUTUI Sospensione delle rate dei mutui e dei prestiti. Il governo mette a disposizione 5 miliardi dal Fondo di Garanzia.

FISCO Sospensione dei versamenti dei tributi e dei contributi. Differimento al 31 maggio “per le imprese che fatturano fino a 2 milioni”per il periodo che va dall’8 marzo al 31 maggio 2020

  • per i soggetti di dimensioni più ridotte (ricavi o compensi non superiori a euro 400.000), che nel periodo di imposta precedente a quello in corso alla data di entrata del decreto, e che nel mese precedente non hanno sostenuto spese per prestazioni di lavoro dipendente o assimilato, scatta il non assoggettamento alle ritenute d’acconto, nonché a quelle previste a titolo d’imposta e a titolo d’acconto da parte del sostituto d’impostain relazione ai ricavi e ai compensi percepiti nel periodo compreso tra la data di entrata in vigore e il 30 aprile 2020. L’ammontare delle ritenute d’acconto non operate dai sostituti è versato direttamente dal contribuente in un’unica soluzione entro il 31 maggio 2020 o mediante rateizzazione fino a un massimo di 5 rate mensili di pari importo a decorrere dal mese di maggio 2020, senza applicazione di sanzioni e interessi;
  • tutti gli adempimeti fiscali saranno sospesi e riprenderanno, quindi, il 31 maggio 2020

Oltre questo limite per le categorie colpite direttamente dalla crisi (turismo, trasporti, ristorazione, cinema e teatri, sport, istruzione, fiere ed eventi).

SCUOLA finanziamento di 85 milioni di euro per implementare le piattaforme per l’insegnamento a distanza e 43,5 per la santificazione delle scuole statali.

RINVII

  • proroga della validità dei documenti di identità al 31 agosto 2020;
  • proroga delle scadenze per le revisioni di auto e moto di 3 mesi;
  • proroga validità assicurazioni rc auto e moto da 15 a 30 giorni dalla data di scadenza;
  • in deroga alle disposizioni dei regolamenti di ateneo, l’ultima sessione di laureadell’anno accademico 2018/2019 è prorogata al 15 giugno 2020.

ACCERTAMENTI E CARTELLE

Stop accertamenti e controlli fiscali Vengono sospesi i termini relativi alle attività di controllo (salvo quanto previsto in relazione alla liquidazione delle imposte ed al controllo formale), di accertamento, di riscossione e di contenzioso, da parte degli uffici degli enti impositori.

LA COMUNICAZIONE CHE ANTICIPAVA LE DECISIONI DEL MEF

Stop cartelle di pagamento Si prevede la sospensione dei termini dei versamenti che scadono nel periodo dall’8 marzo al 31 maggio 2020, derivanti da cartelle di pagamento emesse dagli agenti della riscossione, nonché dagli avvisi di accertamento esecutivi emessi dall’Agenzia delle Entrate e dagli avvisi di addebito emessi dagli enti previdenziali.

I versamenti oggetto di sospensione devono essere effettuati in un’unica soluzione entro il mese successivo al termine del periodo di sospensione, ossia entro il 30 giugno 2020.

Related posts

Palestrina, zona 167 : avvio di un tavolo permanente

Matteo Palamidesse

Castelli Romani: il PD perde tre comuni su tre

Albino Lucarelli

A Roma Pulisco il tuo quartiere. La mancia è ben gradita

Redazione Numerozero

Rispondi

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accetta Più info