Home » Colleferro, incendiano un bar perché volevano bere dopo le 18.00
Colleferro

Colleferro, incendiano un bar perché volevano bere dopo le 18.00

Due uomini di 35 e 45 anni sono stati arrestati dai Carabinieri per aver dato alle fiamme il “Garden Bar” di Colleferro. Il proprietario di era rifiutato di servirli dopo le ore 18.00. Gli uomini, tornati con la benzina hanno appiccato l’incendio e sono fuggiti. Rintracciati dagli uomini dell’Arma sono stati arrestati nelle prime ore della giornata di ieri.

Due uomini hanno appiccato un incendio in un bar perché il titolare si era rifiutato di servirli dopo le ore 18.00.

Accorsi per l’intervento, i carabinieri hanno trovato la parte anteriore del bar avvolta dalle fiamme, prontamente spente dai vigili del fuoco accorsi sul posto.

Nel corso delle indagini, i militari hanno riscontrato come i soggetti corrispondessero a due uomini, fermati nel centro intorno alle 2:30, per violazione del coprifuoco.

Avvertito il proprietario e raccolto le prime notizie utili, i Carabinieri, hanno immediatamente rintracciato i due soggetti, privi di una vera fissa dimora, in un’abitazione di un loro conoscente, sequestrandogli i vestiti ancora impregnati di benzina. 

Tradotti in caserma, i Carabinieri della Stazione e del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Colleferro hanno visionato le immagini riprese dalla videocamera del bar e dei distributori di benzina della zona.

Il 35enne era stato ripreso mentre cospargeva il pavimento di benzina, mentre dalle immagini di uno dei distributori di benzina di Colleferro è uscito fuori il 45enne mentre riempiva due bottiglie di benzina.

Per i due malviventi è scattato l’arresto e saranno tradotti in carcere.

Crediti fotografici: Pierluigi Sanna – Facebook

Il sindaco Sanna si è immediatamente recato presso l’esercizio per portare la sua vicinanza all’esercente colpito dai malviventi.

“Questa mattina, scendendo da casa in comune, ho appreso la notizia dell’incendio e mi sono recato subito sul luogo per costatare lo stato delle cose, sentendo sia i proprietari del bar sia i carabinieri.

Assieme all’Assessore al commercio Marco Gabrielli siamo tornati al Bar Garden per portare ufficialmente la solidarietà dell’Amministrazione e della comunità.

Abbiamo notato con gioia che molti concittadini si sono mobilitati per sostenere i proprietari del bar, sia nel ripulire i luoghi sia semplicemente per ordinare un caffè e dare un sostegno morale.

Mi complimento con il Maresciallo Antonio Carella e tutta la stazione dei carabinieri e il nucleo radio mobile, per aver prontamente arrestato i colpevoli, assicurandoli alla giustizia.Non c’è posto per certi accadimenti nella nostra Colleferro!”

Così ha commentato sulla sua pagina Facebook, a didascalia della fotografia che lo ritrae con il proprietario e l’Assessore Marco Gabrielli.

Related posts

Roma, operazione “Labirinto”, spunta il nome di Alfano

Luca Casale

Un’Amatriciana per Amatrice: Iban sbagliato, donazioni a rischio?

Matteo Palamidesse

Con Erasmus l’Europa arriva a Palestrina

Redazione Numerozero

Rispondi

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accetta Più info