Home » Champions League, la Roma si gioca tutto all’Olimpico, Spalletti: “Aspettiamo questa partita da otto mesi”
Sport

Champions League, la Roma si gioca tutto all’Olimpico, Spalletti: “Aspettiamo questa partita da otto mesi”

Mancano poche ore all’inizio della partita di ritorno dei preliminari di Champions League, che vede impegnata la Roma allo stadio Olimpico, contro il Porto. L’andata finita 1-1, con l’autogol di Felipe e il pareggio al 61′ di André Silva.

Alle 20:45 l’ora X, per la Roma sarà dentro o fuori. Spalletti aspetta questa partita da otto mesi, ha dichiarato nella conferenza della vigilia: “È lei. Siamo noi che l’abbiamo desiderata per otto mesi. Siamo noi che abbiamo lavorato otto mesi per essere qui. È dall’anno scorso che per noi è tutto. È quella che ci può dare le chiavi per entrare nel palcoscenico più prezioso d’Europa. Noi siamo pronti a giocarla”.

Il ct giallorosso non vuole farsi condizionare dal risultato dell’andata: “Il risultato della gara d’andata non deve condizionarci. Noi dobbiamo dimostrare di essere in grado di vincere le partite difficili e quella di domani lo è senza dubbio”.

“Dobbiamo comunque migliorare rispetto alla partita di Oporto, dove potevamo fare meglio visto come si erano messe le cose all’inizio. Nel secondo tempo non abbiamo giocato bene, anche se eravamo in inferiorità numerica per l’espulsione di Vermaelen”.

Ha, infine, affermato: “Non sceglierò i giocatori in base alla loro mentalità, sceglierò una mentalità di squadra. Il Porto proverà a segnare, ma noi vogliamo vincere la partita. Non credo nel destino: credo nella volontà”.

Ecco la lista dei convocati della Roma, scelta dopo la seduta di rifinitura di questo pomeriggio:

PORTIERI: Szczesny, Alisson, Crisanto

DIFENSORI: Juan Jesus, Bruno Peres, Fazio, Emerson, Manolas

CENTROCAMPISTI: Nainggolan, Paredes, Strootman, Perotti, Vainqueur, De Rossi, Gerson

ATTACCANTI: Iturbe, Dzeko, Totti, Salah, Ricci, El Shaarawy

Non sarà una partita facile per la Roma, l’allenatore del Porto, Nuno Espirito Santo ci crede: “La sfida resta aperta, si parte dall’1-1 dell’andata”.

Continua: “Sappiamo che non sarà facile, affrontiamo una grande squadra ma  siamo in grado di superare le difficoltà per raggiungere i nostri obiettivi. Abbiamo un piano preciso: lottare su ogni pallone come se fosse l’ultimo”.

Prima del match di andata Roma e Porto si sono affrontati in competizioni UEFA al secondo turno di Coppa delle Coppe 1981/82, con un 2-0 casalingo per il Porto di Herman Stessl e uno 0-0 in trasferta due settimane dopo.

L’arbitro della sfida sarà Szymon Marciniak, ha diretto il ritorno degli ottavi di Champions League degli uomini di Spalletti contro il Real Madrid al Bernabeu con vittoria finale per gli spagnoli per 2-0.

Le statistiche affermano che la squadra che ha pareggiato per 1-1 in trasferta l’andata dei playoff di Champions League ha passato il turno in cinque occasioni su 10 finora.

Le probabili formazioni dovrebbero essere:

Roma: Szczesny; Bruno Peres, Manolas, Juan Jesus, Emerson; Nainggolan, De Rossi, Strootman; Salah, Džeko, Perotti.

Porto: Casillas; Maxi Pereira, Felipe, Marcano, Alex Telles; Danilo, André André, Herrera; Otávio, André Silva, Corona (Adrián López).

Related posts

Acilia, arrestati dai carabinieri fratello e sorella over 60 per spaccio

Redazione Numerozero

Torna la Notte Bianca a Valmontone

Matteo Palamidesse

Zagarolo, gli eredi di Gramsci e il manifesto che fa tanto discutere

Matteo Palamidesse

Rispondi

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accetta Più info