Home » “Zero euro” per adeguare le scuole di Rocca di Papa
Rocca di Papa

“Zero euro” per adeguare le scuole di Rocca di Papa

A Rocca di Papa il mancato finanziamento alla scuola accende la campagna elettorale. Andrea Croce attacca: “La vice sindaca Cimino l’ha dimenticata!”.

A Rocca di Papa la campagna elettorale si incendia. Nella graduatoria pubblicata dal Ministero dell’istruzione, che assegna fondi a ben 190 comuni del Lazio per adeguare le scuole (prevenzione Covid) prima della riapertura di settembre, non compare la cittadina dei Castelli e il candidato sindaco del centrosinistra, Andrea Croce, attacca la sindaca reggente Veronica Cimino.  

“Nella graduatoria ci sono la bellezza di 190 comuni del Lazio – denuncia Croce – e a Rocca di Papa non è stato assegnato neanche un euro. Solo limitandoci ai Castelli troviamo Albano Laziale, Castel Gandolfo, Ciampino, Frascati, Genzano, Lanuvio, Monte Porzio Catone, Nemi e Velletri. E Rocca di Papa? Grande assente. Probabilmente la vicesindaca Cimino dorme sonni beati o, forse, ritiene che quei fondi alle scuole della nostra città non servano”.

Eppure, a quanto pare, la situazione delle scuole della città è tutt’altro che incoraggiante. 

Andrea Croce

“I lavori della scuola centro urbano, coinvolta nell’esplosione, sono ancora in alto mare – sottolinea Croce – e né genitori, né bambini sanno cosa succederà a settembre. Ancora non iniziano i lavori della scuola Campi d’Annibale, per non parlare dei problemi che affliggono gli altri 3 plessi scolastici. Più in generale non sappiamo nulla della strategia di distribuzione degli alunni, in particolare per quanto riguarda l’infanzia e c’è il rischio serio che, vista l’incertezza, le famiglie siano costrette a rivolgersi alle scuola di altri comuni”. 

“La scuola – rincara la dose il candidato sindaco – è presidio di vivacità,  cultura, legalità e progresso mentre in questi mesi di costrizioni e difficoltà è andata avanti solo grazie alla sinergia tra la Dirigente scolastica, i docenti e i genitori, fondamentale per accompagnare bambini e ragazzi in un percorso davvero tortuoso”.

Andrea Croce ringrazia l’istituzione scolastica per essersi attivata nel comunicare al Ministero il fabbisogno di spazi che, allo stato attuale, non esistono e richiedere dotazioni al fine di garantire il distanziamento sociale stabilito dalle linee guida, e conclude con un monito: “Se Rocca di Papa perderà anche la scuola sarà davvero impossibile risollevare la nostra città”.

Related posts

Città di Zagarolo Futsal presenta il nuovo Team Manager

Matteo Palamidesse

A Valmontone si rinnova il gemellaggio con la città spagnola Benifaio

Matteo Palamidesse

Amalia Colaceci, presidente Cotral, minacciata di morte su Facebook

Matteo Palamidesse

Rispondi

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accetta Più info