Home » “Zero euro” per adeguare le scuole di Rocca di Papa
Rocca di Papa

“Zero euro” per adeguare le scuole di Rocca di Papa

A Rocca di Papa il mancato finanziamento alla scuola accende la campagna elettorale. Andrea Croce attacca: “La vice sindaca Cimino l’ha dimenticata!”.

A Rocca di Papa la campagna elettorale si incendia. Nella graduatoria pubblicata dal Ministero dell’istruzione, che assegna fondi a ben 190 comuni del Lazio per adeguare le scuole (prevenzione Covid) prima della riapertura di settembre, non compare la cittadina dei Castelli e il candidato sindaco del centrosinistra, Andrea Croce, attacca la sindaca reggente Veronica Cimino.  

“Nella graduatoria ci sono la bellezza di 190 comuni del Lazio – denuncia Croce – e a Rocca di Papa non è stato assegnato neanche un euro. Solo limitandoci ai Castelli troviamo Albano Laziale, Castel Gandolfo, Ciampino, Frascati, Genzano, Lanuvio, Monte Porzio Catone, Nemi e Velletri. E Rocca di Papa? Grande assente. Probabilmente la vicesindaca Cimino dorme sonni beati o, forse, ritiene che quei fondi alle scuole della nostra città non servano”.

Eppure, a quanto pare, la situazione delle scuole della città è tutt’altro che incoraggiante. 

Andrea Croce

“I lavori della scuola centro urbano, coinvolta nell’esplosione, sono ancora in alto mare – sottolinea Croce – e né genitori, né bambini sanno cosa succederà a settembre. Ancora non iniziano i lavori della scuola Campi d’Annibale, per non parlare dei problemi che affliggono gli altri 3 plessi scolastici. Più in generale non sappiamo nulla della strategia di distribuzione degli alunni, in particolare per quanto riguarda l’infanzia e c’è il rischio serio che, vista l’incertezza, le famiglie siano costrette a rivolgersi alle scuola di altri comuni”. 

“La scuola – rincara la dose il candidato sindaco – è presidio di vivacità,  cultura, legalità e progresso mentre in questi mesi di costrizioni e difficoltà è andata avanti solo grazie alla sinergia tra la Dirigente scolastica, i docenti e i genitori, fondamentale per accompagnare bambini e ragazzi in un percorso davvero tortuoso”.

Andrea Croce ringrazia l’istituzione scolastica per essersi attivata nel comunicare al Ministero il fabbisogno di spazi che, allo stato attuale, non esistono e richiedere dotazioni al fine di garantire il distanziamento sociale stabilito dalle linee guida, e conclude con un monito: “Se Rocca di Papa perderà anche la scuola sarà davvero impossibile risollevare la nostra città”.

Related posts

Misure restrittive fino al 13 Aprile. “Ripresa graduale, no a facili ottimismi” VIDEO

Matteo Palamidesse

Dall’8 Marzo chi ha meno di 65 anni potrà prenotare il vaccino su Salute Lazio

Matteo Palamidesse

Labico, la Roncoletta Slow Food arriva al Mercato contadino di Zagarolo.

Redazione Numerozero

Rispondi

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accetta Più info