Home » Un nuovo modo di muoversi a Zagarolo. Arriva la micromobilità elettrica
Eventi

Un nuovo modo di muoversi a Zagarolo. Arriva la micromobilità elettrica

Passato e futuro. Postazione a Piazza Indipendenza, lato Palazzo Rospigliosi.

Da sabato 23 Maggio parte il progetto di micromobilità attraverso monopattini elettrici. Zagarolo 1° comune del Lazio ad adottare la micromobilità sostenibile all’interno del centro storico. Il sindaco Lorenzo Piazzai: “Per rispondere all’esigenza degli spostamenti in sicurezza dei cittadini, il progetto intende promuovere l’intermodalità nel raggiungimento di luoghi come: scuole, centri sportivi, stazioni ferroviarie e/o autobus e luoghi di lavoro e di studio”.

Sette parcheggi dislocati nel centro storico e un totale iniziale di 10 monopattini elettrici da sbloccare tramite un’app. Sabato 23 Maggio parte “Un nuovo modo di muoversi a Zagarolo”, il progetto di micromobilità elettrica che permetterà a cittadini, visitatori e turisti di spostarsi all’interno del centro storico di Zagarolo attraverso una mobilità sostenibile.

Sabato 23 Maggio sarà possibile provare ad utilizzare il monopattino nel Piazzale del Mercato di Zagarolo (Viale del Formale, dalle ore 8.00 alle ore 13.00) in una mattinata all’insegna della dimostrazione, in compagnia dei ragazzi del Consiglio Comunale dei Giovani di Zagarolo.

COME FUNZIONA – APP E SBLOCCO MONOPATTINO
L’app “Cosmic Go” è disponibile gratuitamente (download per Apple: https://apps.apple.com/it/app/cosmic/id1437224819 – download per Android: https://play.google.com/store/apps/details?id=co.cosmicgo.io&hl=it).
Una volta lanciata l’app basterà individuare e sbloccare il monopattino più vicino, fotografando con la fotocamera del proprio smartphone il QR code al centro del manubrio.

COME AVVIARE IL MONOPATTINO E LA CORSA
Per avviare la corsa basterà dare una spinta con il piede di terra e accelerare attraverso la leva sulla destra del manubrio. Per frenare basterà utilizzare l’apposita leva che azionerà il freno a disco posteriore (il monopattino è dotato anche di un freno elettrico anteriore per una maggiore sicurezza).

COME CONCLUDERE LA CORSA
Per concludere la corsa sarà necessario l’utilizzo del cavalletto e lo scatto di una foto del monopattino parcheggiato tramite l’app “Cosmic Go”. Ci sono sette aree di parcheggio riservate, installate all’interno del centro storico di Zagarolo. Non è obbligatorio riportare il monopattino nel parcheggio dove l’avete preso. Potete sbloccare un monopattino, ad esempio, nel parcheggio di Piazza Santa Maria e concludere la corsa nel parcheggio di Borgo San Martino.

VIAGGIA SICURO
L’app “Cosmic Go” traccia e monitora i monopattini per garantire la sicurezza di tutti.
Noleggia con fiducia sapendo che tutti i viaggi sono supportati da un’assicurazione dove è tutto incluso. L’uso del casco è opzionale ed è sotto la responsabilità del fruitore del servizio. Guida sempre nel rispetto dei pedoni e dei segnali stradali e parcheggia in aree in cui non ostruisci il traffico di altri veicoli e persone. I monopattini hanno doppia luce led frontale e segnalatore led rosso posteriore. I monopattini sono dotati di abbaglianti e anabbaglianti.

PER GARANTIRE LA SALUTE DI TUTTI
In ottemperanza alle norme igienico-sanitarie legate al Covid-19, durante l’utilizzo del mezzo si prega di indossare i guanti, la mascherina e di igienizzare il monopattino dopo averlo utilizzato.

LE POSTAZIONI E I PARCHEGGI
I sei parcheggi dove è possibile sbloccare e parcheggiare a fine corsa il monopattino sono i seguenti: Viale Ungheria, Piazza Santa Maria, Piazza Indipendenza, Piazza Marconi, Via Castolo Maria Ghezzi, Via Valle del Formale.
Una mappa su ogni monopattino segnalerà le corrette posizioni dei parcheggi.

COSTO E ORARI
Il costo del servizio è di 1,00 € per lo sblocco e di 0,15 € al minuto onnicomprensivi.
Per il futuro saranno disponibili forme di abbonamento di utilizzo dei monopattini a livello giornaliero, settimanale, mensile. Il monopattino è dotato di un “antifurto satellitare”.

CONTATTI UTILI
Edim Servizi Z.E. – [email protected] – www.edimservizi.it

“Si tratta di una notizia importante – spiega il Sindaco di Zagarolo, Lorenzo Piazzai. – Ci stiamo lavorando da parecchio tempo e l’emergenza sanitaria ci permette di far partire il progetto adesso, anche in un’ottica di sicurezza negli spostamenti. In questo periodo, infatti, vogliamo evitare il contingentamento del numero dei posti sui mezzi di trasporto. Per rispondere all’esigenza degli spostamenti in sicurezza dei cittadini, il progetto intende promuovere l’intermodalità nel raggiungimento di luoghi come: scuole, centri sportivi, stazioni ferroviarie e/o autobus e luoghi di lavoro e di studio. La fase che parte è senza dubbio di sperimentazione per cercare di migliorare e perfezionare il servizio, praticamente a costo zero per il Comune, salvo la posa delle strisce gialle per delimitare i parcheggi”.

“Grazie a questa innovazione tecnologica possiamo iniziare a diffondere una mobilità non solo sostenibile, ma che possa rendere indipendente anche la comunità giovanile di Zagarolo – aggiunge il Presidente del Consiglio dei Giovani di Zagarolo, Andrea Quaranta. – Raggiungere la scuola o un centro sportivo sarà ancora più autonomo e indipendente, con un occhio rivolto al futuro. Il nostro comune è il primo del Lazio ad avviare un progetto di micromobilità elettrica: una medaglia importante da condividere con l’intera Comunità di Zagarolo”.

Related posts

Con “Armonie di ottobre”, Vinoforum sbarca a Valmontone

Redazione Numerozero

Roma, Metro B, chiedono a due ragazzi di non fumare: picchiati, grave un uomo

Matteo Palamidesse

Operazione antidroga dei Carabinieri: 13 arresti per spaccio

Matteo Palamidesse

Rispondi

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accetta Più info