Home » A Zagarolo il concerto di Mr Pepper Blue, cover e sosia ufficiale di Zucchero
Musica

A Zagarolo il concerto di Mr Pepper Blue, cover e sosia ufficiale di Zucchero

Noto per aver aperto il concerto ufficiale di Verona del cantautore italiano, il 1 giugno si esibirà al Noa di Zagarolo con la Billy Sugar Band. L’intervista.

Capita, un giorno, che ricevi un invito a passare una serata in compagnia presso un locale alle porte della Capitale, famoso per la sua musica dal vivo. Capita che chi ti invita sia il cantante della band protagonista della serata, da poco conosciuto. Accetti l’invito di buon grado soprattutto dopo un periodo di costrizioni e restrizioni e ti ritrovi a passare una delle serate più allegre, belle e spensierate degli ultimi anni.

La band, composta da tutti ottimi musicisti e da una vocalist bravissima, è la Billy Sugar Band ed il cantante Mr. Pepper Blue, sosia di Zucchero Fornaciari e l’unico da lui accreditato come ufficiale. Accreditato a tal punto da aver addirittura aperto, a Verona, il concerto che Zucchero ha voluto per il suo compleanno qualche anno fa. Infatti tra lui e il famoso cantante c’è un filo diretto che si è instaurato da molto tempo, fatto di stima reciproca e rispetto.

Mr. Pepper Blue, alias Elio Ericina, originario di Gaeta, sin da molto giovane manifesta velleità artistiche di attore e imitatore ereditando l’indole artistica del nonno. La sua somiglianza con Zucchero anche nella voce e la sua passione per la musica, lo portano naturalmente ad essere indicato come il sosia. Negli anni ‘90 Mr. Pepper Blue ha partecipato a “Scommettiamo che” con Fabrizio Frizzi classificandosi primo come miglior sosia di Zucchero, in seguito ha preso parte al tour Miserere con lo stesso Zucchero ed è intervenuto alla trasmissione RAI “Uno Mattina” con Paola Perego e Alessandro Cecchi Paone. Il 1994 lo vede ospite in diversi programmi televisivi: “La Cronaca in diretta” e “In bocca a lupo”; l’anno seguente partecipa al Tour Italiano aprendo alcuni concerti di Zucchero. E da lì, con la Billy Sugar Band, un susseguirsi di serate, concerti ed eventi sempre con il patrocinio del grande Fornaciari. Nel 2011 è chiamato di nuovo ad aprire qualche concerto del tour Chocabeck ed ancora nel 2018 nel tour Wanted nella tappa di Roma.

La serata passata nel locale è stata estremamente coinvolgente ed in molti momenti era davvero difficile pensare di non essere davanti all’originale. Due ore di buonissima musica, di ritmo sfrenato intervallato da brani più dolci, il tutto condito da simpatia e buona interazione con il pubblico. Al termine ho colto l’occasione per qualche domanda di approfondimento.

Elio come è nato il tuo rapporto con Zucchero? Quando vi siete conosciuti?
Ci siamo conosciuti nel 1992 quando sono andato ad un suo concerto. Io già avevo vinto “Scommettiamo Che” e lui quando mi ha visto tra il pubblico è rimasto colpito dalla somiglianza, tanto che mi ha invitato a Roma dove ho condiviso con lui il camerino e poi ho aperto il concerto. Poi ci siamo incontrati di nuovo a Dublino qualche anno dopo e da lì si è instaurato un filo che ancora oggi ci lega, spesso lui parla di me (poco tempo fa a Radio 2 Social Club). E pensare che io sin da ragazzetto suonavo la chitarra in una band locale, ma avevo una cultura musicale americana e anglofona, non conoscevo nessun artista italiano, nemmeno Zucchero. Facevo cover di Joe Cocker ed altri artisti quando in Italia non si era mai pensato di fare tribute band e, un giorno, un mio vicino di casa mi disse che io somigliavo incredibilmente a quel cantante così mi sono incuriosito. Ho cominciato ad ascoltare le sue canzoni e mi sono appassionato, da Joe Cocker a Zucchero il passo è stato breve.

Sei spesso nella zona dei Monti Prenestini, cosa ti lega al nostro territorio?
Soprattutto il chitarrista della Billy Sugar Band: Roberto Vellucci. Ci conosciamo dal 1986, lui è di Gaeta come me, ma lavora a Palestrina quindi spesso sono da queste parti che, devo dire, mi piacciono moltissimo. Vengo sempre con piacere quando mi capita l’occasione di suonare in zona, anche il tastierista è di Palestrina, Gianluca Sabbi, quindi mi sento un po’ come se fosse la seconda casa. Negli anni ho fatto diversi concerti a Castel San Pietro, a Genazzano e anche nei Castelli Romani.

So che stai preparando un tour in tutta Italia, passerai anche qui da noi?
Certamente! Già il 1 giugno saremo a Zagarolo, presso Noa oltre le mura, poi sto concordando altri appuntamenti che sono in via di definizione e spero che presto si aggiungano al programma, perché sono sempre contento di suonare nella zona dei Monti Prenestini e dei Castelli Romani.

Elio è un vulcano di simpatia e bravura, merita in pieno l’alta considerazione che Zucchero ha di lui, la quale è garanzia che un evento che vede la partecipazione di Mr. Pepper Blue e la Billy Sugar Band è sicuramente trascinante e di grande coinvolgimento per chi assiste. Questo anche grazie ai bravissimi musicisti della band che sono, oltre ai già citati Roberto Vellucci e Gianluca Sabbi, Max Lampis (batteria), Daniele Fresilli (basso), Gianni Loretelli (percussioni), Mattia Piscitelli (tastiere), Lorenzo Zega (sax) e Valentina Ciaffaglione (vocalist).

Se vi capita l’occasione di un loro concerto, non perdetela!

Related posts

Valmontone: creata l’associazione che gestirà “L’Arte da bere-Le dimore del vino”

Redazione Numerozero

“Comuni virtuosi”, il Comune di Zagarolo in finale. Cerimonia di premiazione prevista a Parma, Sabato 17 Dicembre

Redazione Numerozero

Colleferro, controlli dei carabinieri: ritirate cinque patenti

Matteo Palamidesse

Rispondi

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accetta Più info