Home » Valmontone, accordo con l’outlet: 100mila euro l’anno per rotatorie e viabilità
Politica

Valmontone, accordo con l’outlet: 100mila euro l’anno per rotatorie e viabilità

Siglata tra Comune di Valmontone ed outlet una convenzione da 100 mila euro l’anno: subito nuove rotatorie, segnaletica, asfalto e illuminazione. Daniele Mattia, Assessore alle attività produttive: “Siamo riusciti a siglare un accordo molto importante che ci permette di riversare sui cittadini di Valmontone parte degli utili del privato”.

Valmontone. L’ingresso principale della città cambia volto. L’accordo siglato dall’assessore alle attività produttive, Daniele Mattia, con i vertici di Promos Srl, la società che gestisce il Valmonone Outlet, consente infatti di avere risorse liquide per una serie di interventi che, a costo zero per la collettività, porteranno benefici sia a livello estetico che funzionale. Come primo intervento, infatti, si è deciso di investire la prima trance dei 300 mila euro (100 mila l’anno per tre anni), pattuiti con la Promos, su via della Pace e sulle rotatorie di accesso.

Pressoché spenta da tre anni, per gli ingenti costi di gestione e di consumo idrico e i disagi alla circolazione, punta ad essere il fiore all’occhiello della città la rotatoria tra via Ariana e via della Pace, che sarà un’isola di verde pubblico in uno degli snodi più importanti di Valmontone.

“Siamo riusciti – commenta l’assessore Daniele Mattia – a sottoscrivere con il gestore dell’outlet un accordo molto importante che ci permette di riversare sui cittadini di Valmontone parte degli utili del privato. Si tratta di 100 mila euro l’anno per il Comune che, in questa prima fase, verranno investiti su via della Pace, con il rifacimento di due rotatorie, quella di via Ariana e quella vicina al ponte della ferrovia (direzione Colleferro), parti di manto stradale, segnaletica orizzontale e illuminazione”.

“Un modo – precisa il vice sindaco – di mettere pubblico e privato insieme a vantaggio della collettività”. 

Come sempre, in casi come questo, non mancano le polemiche con alcuni cittadini che, sui social network, si riscoprono nostalgici della maestosa fontana, che ricordano zampillante e illuminata. Poche giornate l’anno, anche nei momenti migliori, che oggi diventano spunto per qualche lamentela.

“Purtroppo – replica il sindaco, Alberto Latini – la situazione di crisi che viviamo è tale che sarebbe da irresponsabili sperperare circa 40 mila euro l’anno per far funzionare la fontana, tra costi di consumo di acqua ed energia elettrica e continua manutenzione, sia sull’impianto che sulla strada circostante. Trasformare quella rotatoria in uno spazio verde, elegante e funzionale, non può che fare il bene dei valmontonesi che, ancora una volta, si renderanno conto come questa amministrazione continui a mantenere gli impegni assunti, dimostrando che è possibile risparmiare migliorando, al tempo stesso, arredo urbano e viabilità”. 

Secondo il progetto, le nuove rotatorie saranno composte da un prato verde sormontato da ulivi, piante ornamentali e tabelle pubblicitarie dedicate allo sponsor finanziatore.

“I lavori – conclude Daniele Mattia – saranno abbastanza veloci in modo che, a ridosso del Natale, chiunque arrivi a Valmontone trovi un ingresso della città completamente rinnovato”.

Related posts

A Zagarolo risveglio da brivido con un morto in Valle del Formale

Redazione Numerozero

A Palestrina e Zagarolo “drive-in” per gli alunni delle scuole

Redazione Numerozero

Palestrina in movimento: attesa per la seconda edizione

Redazione Numerozero

Rispondi

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accetta Più info