Home » A Genazzano la Presidenza dell’Associazione Nazionale “Città dell’Infiorata”
Cronaca

A Genazzano la Presidenza dell’Associazione Nazionale “Città dell’Infiorata”

L’Associazione Nazionale “Città dell’Infiorata” elegge alla Presidenza il Comune di Genazzano nella figura del Sindaco dott. Alessandro Cefaro.
I soci riunitisi in assemblea per il rinnovo delle cariche associative hanno eletto alla Presidenza il Comune di Genazzano, la vice-presidenza al Comune di Spello e la segreteria al Comune di Gerano.

Fanno parte del’Associazione Nazionale i Comuni di Alatri, Bolsena, Brugnato, Fabriano, Cannara, Castel Raimondo, Fucecchio, Genazzano, Genzano di Roma, Gerano, Lubriano, Noto, Norcia, Pietra Ligure, Poggio Moiano, Spello, Pievepelago, Santo Stefano al mare, San Valentino Torio. 

L’associazione è nata nel 2005 ad opera dei Comuni di Genazzano, Bolsena e Poggio Moiano, ai quali si sono aggiunti negli anni altri Comuni in cui è attiva la tradizione dell’Infiorata.

L’Associazione Nazionale “Città dell’Infiorata” ha come scopo quello di collegare sotto il profilo culturale tutte le comunità italiane che promuovono e valorizzano il patrimonio artistico delle Infiorate; promuovere il ruolo degli enti locali, nella valorizzazione e tutela della tradizione dell’Infiorata; coordinare le singole manifestazioni locali in un’azione di promozione nazionale e tramandare le tecniche di realizzazione delle Infiorate artistiche; favorire la promozione e la conoscenza dei beni artistici, storici e culturali del Comuni associati,al fine della valorizzazione turistica, tramite la tradizione dell’Infiorata artistica.

Il Sindaco di Genazzano, Alessandro Cefaro: “È una grande soddisfazione poter guidare l’Associazione nazionale Città dell’Infiorata e rappresentare le Città italiane che ogni anno organizzano l’Infiorata tramandando una tradizione storico culturale che caratterizza le tradizioni di queste comunità”.

Related posts

Domenica 9 agosto la Transumanza fa tappa al Bosco di Paliano

Redazione Numerozero

Vitaminag, bando da 785mila euro per progetti culturali, sportivi, ambientali o sociali

Matteo Palamidesse

Eventi – “La cooperazione per il turismo nei Castelli Romani e Monti Prenestini”

Matteo Palamidesse

Rispondi

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accetta Più info