Home » Comune di Roma: tangenti per appalti campi rom. 4 arresti e perquisizioni
Cronaca

Comune di Roma: tangenti per appalti campi rom. 4 arresti e perquisizioni

4 arresti e perquisizioni in atto negli uffici del Comune di Roma.

I fatti risalgono al 2013 e 2014 e sono estranei all’inchiesta di Mafia Capitale.

A finire in manette sono Roberto Chierici e Massimo Colangelo, rappresentanti di alcune cooperative, Loris Talone assessore all’agricoltura nel Comune di Artena ed imprenditore, Salvatore Di Maggio, presiedete del Consorzio “Alberto Bastiani Onlus”.

Il giro di tangenti riguarda la gestione di alcuni campi rom della capitale e vede coinvolti alcuni funzionari del Dipartimento Politiche sociali e salute del comune.

Il gip Flavia Costantini, accogliendo le richieste dei pm Maria Letizia Golfieri, Carlo Lasperanza, Edoardo De Santis e Luca Tescaroli, coordinati dall’aggiunto Paolo Ielo, ha disposto l’arresti dei quattro e i domiciliari per Eliseo De Luca vigile urbano ed Alessandra Morgillo, dipendente del comune. Misure interdittive sono state prese per Vito Fulco, funzionario del comune.

 

Related posts

Willy Monteiro, al via il processo: “C’era la volontà di uccidere”

Matteo Palamidesse

Palestrina, concerto di beneficenza: ” Un successo andato oltre le aspettative”

Matteo Palamidesse

Chiusi tutti i negozi tranne alimentari e farmacie

Matteo Palamidesse

Rispondi

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accetta Più info