Home » Valmontone, parte lo sportello del consumatore. Ok della Città metropolitana
Cronaca

Valmontone, parte lo sportello del consumatore. Ok della Città metropolitana

Con una delibera dello Sviluppo economico, di lotta all’usura e tutela dei consumatori, la Città Metropolitana di Roma Capitale ha finanziato il progetto del Comune di Valmontone di Sportello del consumatore (nove in tutta la provincia). Fortemente voluto dall’Amministrazione comunale, per far fronte al momento di grave crisi economica e sociale, lo Sportello, finanziato dalla Città Metropolitana, fornirà diversi servizi, gestiti dall’Associazione dei Consumatori Federconsumatori Lazio

Al via lo sportello del consumatore nella città di Valmontone. Arrivato finalmente il finanziamento del Comune di Valmontone per il servizio che punta a promuovere:

– la conoscenza dei cittadini sul funzionamento delle strutture pubbliche e private che erogano i principale servizi

– la raccolta di eventuali segnalazioni di disservizio, proposte e suggerimenti per migliorare la qualità della vita

– la promozione dell’educazione dei consumatori, per orientare le loro scelte in materia di consumo di beni e la crescita della consapevolezza dei propri diritti.

Nel corso del primo anno, particolare rilievo verrà dedicato alla:

DIGITALIZZAZIONE E DIGITAL DIVIDE, utilizzo consapevole della rete internet, cybersecurity, furto dell’identità digitale, social media e fake news, transazioni online, economia digitale e privacy

SOVRAINDEBITAMENTO E LUDOPATIE: per affrontare il tema del gioco di azzardo attraverso specifici focus formativi ed informativi per fornire ai cittadini risposte sul rischio di sovraindebitamento da gioco patologico;

RISPARMIO ENERGETICO, comunità energetiche, spreco alimentare ed economia circolare: per far conoscere tutte le novità normative, economiche e fiscali a sostegno del modello di economia circolare e crescita sostenibile;


L’ATTIVITÀ DELLO SPORTELLO DEL CONSUMATORE GARANTIRÀ INOLTRE:

– corsi di formazione per gli operatori;- tutoraggio e monitoraggio dell’attività dello sportello;- presenza settimanale presso i locali del comune

– chat room dedicata, stanza di consulenza dedicata, mail dedicata;- assistenza legale nei casi di interesse generale con avvocati di comprovata esperienza dell’Associazione.
LE GIORNATE DI APERTURA AL PUBBLICO SARANNO LE SEGUENTI:

👉 martedì dalle ore 10.00 alle 14.00 e dalle ore 15.00 alle 18.00

👉 giovedì dalle ore 10.00 alle 14.00 e dalle ore 15.00 alle 18.00

👉 sabato dalle ore 09.00 alle ore 13.00


A volere fortemente lo sportello è stato l’assessore alle attività produttive, Giulio Pizzuti, per dare un aiuto concreto in questo momento sia ai cittadini che al settore del commercio e delle Pmi: “L’emergenza sanitaria ha provocato una crisi economica e sociale senza precedenti, per la quale servono risposte adeguate. Sono emerse problematiche “nuove” come digital divide, sovraindebitamento diffuso delle famiglie e conseguente usura, mancanza di punti di riferimento per la comunicazione con le pubbliche amministrazioni, cyberbullismo. Noi, attraverso lo Sportello, vogliamo essere vicini a cittadini e aziende sia su questi temi che su quelli più consueti e tipici del mondo del consumo”.

“Mettiamo in campo – aggiunge Floriana Nardecchia, delegata alle politiche sociali – tutta una serie di attività di consulenza, assistenza ed informazione rivolte ai cittadini con l’obiettivo di raggiungere la consapevolezza e la partecipazione e migliorare la qualità della vita della nostra comunità. Siamo certi che sarà utile a tante persone in difficoltà economica e sociale ed in situazioni di bisogno”.
“Lo scopo principale del progetto – conclude il sindaco, Alberto Latini – è quello di qualificare e rendere più accessibile il sistema dei servizi socio assistenziali ed offrire ai cittadini un sostegno valido per rimuovere e superare le situazioni di difficoltà in cui rischiano di imbattersi ogni giorno. Non a caso la Città Metropolitana ha riconosciuto il valore di un progetto che guarda all’intera comunità, siano essi imprenditori o semplici utenti. Un grazie particolare a Stefano Monticelli, Presidente della Federconsumatori Lazio, per il supporto e la fattiva collaborazione”.

Related posts

Giulio Fiacchi, uno chef ne “La Credenza”

Redazione Numerozero

Commemorato il Vicebrigadiere Roberto Sutera

Luca Marcantonio

Regione Lazio, come ripartire. Più tamponi, indagini a tappeto e mascherine obbligatorie

Matteo Palamidesse

Rispondi

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accetta Più info