Home » Si inaugura a Cave il presepe del filo rosso
Cave

Si inaugura a Cave il presepe del filo rosso

Dalle ore 15 del 12 dicembre si può ammirare il presepe realizzato dall’associazione Dimensione Donna con tante mattonelle di lana legate tra loro da un filo rosso

Domenica 12 dicembre, dalle ore 15 in piazza Nassyiria, si inaugura il presepe del Filo Rosso. La natività nasce dall’idea delle copertine di Viva Vittoria Roma per sostenere Differenza Donna, a cui l’associazione guidata da Patrizia Sacchi ha aderito con oltre 300 pezze ricamate, appena prima dell’inizio della pandemia. “Con il lockdown – spiega la Sacchi – anche le nostre attività si sono fermate, ma ora sentiamo l’esigenza di ricominciare ripartendo proprio dove ci eravamo interrotte, cioè dalle mattonelle di lana lavorate ad uncinetto e a ferri”.

Perché il Presepe dal filo rosso?

“Perché le mattonelle di lana usate sono state legate tra loro da un filo rosso, simbolo di unione e apertura, azioni fondamentali per prevenire e contrastare il fenomeno della violenza di genere. La nostra intenzione era di creare un’opera corale e condivisa, che coinvolgesse le persone, senza differenze di età, di genere e di appartenenza, che attraverso una modalità creativa, come il lavoro a maglia, facilitasse l’incontro, l’aggregazione e la socializzazione, lo stringere relazioni”.

“Coinvolgere più persone, – ribadisce la presidente – in un’ideale unità in grado di superare il separatismo, l’individualismo e il particolarismo. Ci siamo riuscite! Più di 70 signore e molti uomini si sono messi all’opera e hanno creato più di 1500 mattonelle, utilizzate per rivestire una struttura di legno, creata da un progetto di Claudio Picchi e da lui realizzata per Dimensione Donna, lunga 5m e alta 2,50m. I personaggi sono quasi a misura d’uomo, rivestiti anche loro da abiti di lana interamente lavorati a mano dalle nostre bravissime signore”.

Un presepe originale che vale la pena visitare, anche per rendere onore a tutte le signore dalle mani fatate che l’hanno creato, che l’associazione ringrazia di cuore. Il Presepe dal filo rosso sarà in mostra fino al 6 gennaio 2022.

Related posts

Libri: sabato a Lanuvio Fabrizio Peronaci con il suo “Crimine del secolo”

Redazione Numerozero

Ladispoli, incendio in una baracca in via Cesare Battisti. Un morto e un ferito grave

Redazione Numerozero

Labico fa sul serio. Percettori di reddito di cittadinanza inclusi in progetti di pubblica utilità

Redazione Numerozero

Rispondi

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accetta Più info