Home » Serie A: termina la prima giornata. Partono bene le due romane
Sport

Serie A: termina la prima giornata. Partono bene le due romane

OLa Serie A parte con un buon bottino di gol, 32 centri realizzati tra le gare di ieri e quelle di oggi. Ottima partenza di Roma e Lazio che segnano entrambe quattro gol.

La Roma è stata la prima ad aprire le danze del nuovo campionato di Serie A, battendo l’Udinese per 4-0. Dopo un primo tempo incerto, finito 0-0, è Perotti  a sbloccare la situazione segnando al 65′ su calcio di rigore.

Passano dieci minuti, altro rigore, di nuovo Diego Perotti, che non sbaglia dagli undici metri. Udinese che non ha più la forza di reagire, perciò la Roma ne approfitta all’82’ con Edin Dzeko che segna il 3-0 su assist di Nainggolan. Il colpa di grazia è targato Salah.

La Lazio anche si è fatta sentire con i quattro gol segnati all’Atalanta, che, comunque, ha risposto con tre reti.

Un primo tempo da incorniciare quello dei biancocelesti, che segnano tre goal. Il primo, al 15′, è quello del nuovo attaccante laziale Immobile. Raddoppia al 20′ Hoedt e al 33′ segna il giovano Lombardi su respinta di Sportiello.

Nella ripresa la squadra di Inzaghi concede troppo, l’Atalanta non si fa attendere e si riporta sotto di un solo gol, grazie alla doppietta di Kessiè. All’87’ Cataldi entra per sostituire Milinkovic-Savic, due minuti dopo è proprio lui a segnare il gol decisivo, che porta la Lazio sul 4-2. L’ultimo gol della partita lo segna Petagna, nel primo minuto di recupero del secondo tempo, per il definitivo 4-3.

La Juventus vince 2-1 contro la Fiorentina. Sono i bianconeri a portarsi in vantaggio al 37′ con il colpo di testa di Khedira. La Fiorentina ci crede e pareggia al 70′ grazie a Kalinic, ma al 75′ la Juventus torna in vantaggio con Gonzalo Higuain.

L’unico pareggio della prima giornata di Serie A, è quello inaspettato del Napoli, fuori casa contro il Pescara. La neopromossa chiude il primo tempo in vantaggio di ben due gol: le reti di Benali all’8′ e di Gianluca Caprari al 35′. Le due reti del Napoli sono targate entrambe Mertens, entrato al 53′ al posto di Insigne, riporta a -1 la squadra al 60′, poi pareggia al 63′.

Per quanto riguarda le due milanesi, bene il Milan, anche se rischia il pareggio nel finale. Bacca è l’autore delle tre reti rossonere.

La prima al 38′, chiudendo il primo tempo in vantaggio. Ad inizio della ripresa, minuto 48, pareggia Belotti di testa. Solo due minuti dopo di nuovo vantaggio Milan, il terzo gol dell’attacante arriva al 62′. Nei minuti di recupero Baselli riaccende le speranze del Toro, portando la squadra sotto di un gol. Al 95′, calcio di rigore per il Torino, fallo di Paletta, espulso per doppia ammonizione. Sul dischetto Belotti che sbaglia, neutralizzato da Donnarumma.

L’Inter, invece, cade a Verona contro il Chievo. Dopo un primo tempo fermo sullo 0-0, la partita viene sbloccata da Birsa al 49′, che si ripete all’81’.

Il Genoa vince 3-1 in rimonta sul Cagliari, che era passato in vantaggio con Borriello al 66′, grazie alle reti di Ntcham al 78′, Laxalt un minuto dopo e Rigoni all’88’.

L’altra neopromossa, Crotone perde in trasferta per 1-0 contro il Bologna, gol di Destro all’86’.

Le altre due partite terminate con un solo gol, sono: Empoli-Samp e Palermo-Sassuolo.

I doriani vincono grazie alla rete di Muriel al 37′, mentre per il Sassuolo ci pensa Berardi.

Related posts

Grotte Celoni, cittadini vincono al TAR contro la speculazione edilizia

Luca Casale

Praeneste Calcio, riconfermata squadra e staff. Torna Cascioli

Luca Casale

Valmontone, viabilità e semafori fanno discutere. Le parole dure del sindaco

Redazione Numerozero

Rispondi

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accetta Più info