Home » Palestrina: eletto nuovo direttivo Federazione Manifestazioni Storiche del Lazio, c’è anche Don Rodolfo
Territorio

Palestrina: eletto nuovo direttivo Federazione Manifestazioni Storiche del Lazio, c’è anche Don Rodolfo

Sabati 5 novembre si è svolta a Palestrina la riunione della Federazione Manifestazioni Storiche del Lazio per il rinnovo dei membri del Consiglio direttivo.

I 14 paesi che fanno parte della Federazione regionale (Anagni, Anzio, Cave, Carpineto Romano, Cori, Genazzano, Leonessa, Nettuno, Paliano, Priverno, Palestrina, Roccantica, Sermoneta, Vallecorsa) hanno eletto nuovo presidente Giancarlo Panetti, di Carpineto Romano, che ha espresso grande soddisfazione: “Sono davvero felice ed orgoglioso di come stanno andando le cose.

La nostra Federazione Regionale ha fatto più in questi ultimi due mesi che in 15 anni di attività. Adesso c’è molta più chiarezza e maggiore collaborazione, siamo una grande squadra. In due mesi abbiamo coordinato tre grandi eventi di Rievocazioni Storiche.

Il primo a Sermoneta, che è stata l’occasione per battezzare la nostra associazione, poi il Giubileo a Roma e già ci stiamo organizzando per l’evento a Firenze, che si svolgerà il 10 dicembre.”

Di seguito il resto del direttivo:

Vice Presidenti: Lazio Nord: Silvana Pasquali (Leonessa); Lazio mare: Gianfranco Rabini (Nettuno); Lazio Sud: Vittorio Proietti (Priverno)

Segretario Generale: Don Rodolfo Baldazzi (Palestrina) Tesoriere: Antonello Palombi (Vallecorsa)

Commissione Storica: Silvana Pasquali (Leonessa), Giovanni Troiani (Genazzano), Laura Donnini (Cave), Anna Maria Pasquali (Leonessa), Valentina De Angelis (Priverno), Paola De Franceschi (Nettuno)

Ufficio stampa: Anna Ammanniti (Anagni)

Al nuovo direttivo sono giunti gli auguri di Antonello Campoli, consigliere nazionale: “Un augurio di buon lavoro a tutti, con l’ottima collaborazione svolta finora, in vista anche della prossima Giornata della Storia.”

Le finalità della Federazione sono:

– Un ufficio stampa e comunicazione che si occuperà della diffusione capillare su gran parte del territorio della regione Lazio della pubblicizzazione dei singoli eventi;
– La realizzazione di percorsi culturali/rievocativi, che diventino progetti finanziabili dalla Regione Lazio;
– La costituzione di una commissione storica altamente qualificata;
– La partecipazione con progetti comuni per l’ottenimento di finanziamenti europei;
– Realizzazione di una bacheca comune di spettacoli ( esibizioni tamburi, sbandieratori, spettacoli teatrali ed equestri, ecc) realizzati e sostenuti dalle singole città affinché possano girare all’interno del circuito della Federazione a costi ridotti o con solo rimborso spese;
– Fare convenzioni con gruppi teatrali, artisti di strada ed altro a prezzi convenzionati;
– Fare convenzioni con fabbriche artigianali di calzature d’epoca, o con laboratori di abbigliamento , per acquisto prodotti a prezzi contenuti;
– Usufruire per la propria città di tante competenze specialistiche presenti all’interno della Federazione;
– Avere contatti rapidi e diretti con la Regione Lazio;
– Realizzazione di una bacheca di scambi per costumi, strumenti musicali, ecc.
– Realizzazione di un sito di riferimento fruibile da tutti e costantemente aggiornato.

 

Related posts

Andrea Mazzillo è il nuovo assessore al bilancio della giunta Raggi

Matteo Palamidesse

Tivoli, 120 Kg di droga nello sfascio. In manette il titolare, 67 anni

Matteo Palamidesse

Colleferro, fino al 3 Luglio la mostra “Incontri”

Matteo Palamidesse

Rispondi

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accetta Più info