Home » L’appello di 4 comuni: la Roma Cassino deve fare più fermate
San Cesareo

L’appello di 4 comuni: la Roma Cassino deve fare più fermate

San Cesareo, Colonna, Monte Porzio e Monte Compatri scrivono alla Regione Lazio per aumentare i treni che fermano nelle stazioni del territorio.

Le amministrazioni comunali di San Cesareo, Monte Compatri, Monte Porzio Catone e Colonna, insieme ai rispettivi gruppi di minoranza, hanno scritto all’Assessore ai trasporti della Regione Lazio, Mauro Alessandri, per presentare progetti e suggerimenti per avere più fermate, sulla Linea Roma Cassino, alle stazioni di Colonna Galleria e Colle Mattia.

“Stazioni – scrivono nella lettera – poste su un tratto dalle infinite potenzialità, di vitale importanza per i nostri territori, sia per i pendolari che per lo sviluppo economico, ma ad oggi i pochi treni che fermano ne limitano la crescita. Tantissimi sono i pendolari che, lavorando su turni come  medici, infermieri, forze dell’ordine, ristoratori, commessi, avrebbero bisogno di treni di primo mattino e in tarda serata, o nel fine settimana, che purtroppo mancano. Una maggiore frequenza di treni, inoltre, potrebbe anche incentivare la nascita di b&b e alberghi diffusi che, vista la storia e la vocazione dei nostri territori, potrebbero aprire le porte ad un turismo esperenziale ad altissimo impatto economico e turistico”.

“Siamo certi – sottolinea Uniti per Colonna – che l’assessore Alessandri, da ex sindaco, sappia apprezzare la nostra richiesta, che arriva da forze politiche trasversali e vede come unico obiettivo aumentare le potenzialità e la valorizzazione dei nostri territori in un momento delicato come quello che stiamo attraversando. Fondamentale è la nostra unità, in questa battaglia, e ringraziamo le amministrazioni di Colonna, con il delegato Giorgio Cascia, San Cesareo con il delegato Alessandro Verginelli, Monte Compatri con la delegata Eliana Villa e Monte Porzio Catone con il delegato Dottor Massimo Cosmelli oltre ai gruppi di minoranza di San Cesareo, Uniti X San Cesareo con il capogruppo Massimo Mattogno e San Cesareo Viva con il suo Segretario Stefano Sabbatucci – che hanno saputo apprezzare la bontà e l’importanza della nostra proposta”.

“È un passo di enorme importanza per il nostro territorio – commenta Stefano Sabatucci, responsabile di San Cesareo Viva – Il gruppo di Uniti per Colonna ha sollevato e presentato delle proposte concrete su uno degli aspetti più critici per i pendolari di zona e per le attività ricettive locali”. “Abbiamo sottoscritto immediatamente la loro richiesta perché siamo molto sensibili al tema dei trasporti e recentemente mi sono fatto portatore di una proposta per la realizzazione di una nuova stazione ferroviaria, sulla Roma-Cassino, al servizio dei comuni di San Cesareo e Colonna, che vada a rimpiazzare la fermata obsoleta e priva di servizi di Colonna Galleria. Vedere che gruppi politici di maggioranza e opposizione del territorio si muovono insieme su questo terreno non può che farmi piacere”.

Related posts

Città di Zagarolo Futsal presenta il nuovo Team Manager

Matteo Palamidesse

Roma, il sindaco Raggi: ” Basta con le guerre intestine o mollo tutto”

Matteo Palamidesse

A Valmontone si rinnova il gemellaggio con la città spagnola Benifaio

Matteo Palamidesse

Rispondi

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accetta Più info