Home » L’appello di 4 comuni: la Roma Cassino deve fare più fermate
San Cesareo

L’appello di 4 comuni: la Roma Cassino deve fare più fermate

San Cesareo, Colonna, Monte Porzio e Monte Compatri scrivono alla Regione Lazio per aumentare i treni che fermano nelle stazioni del territorio.

Le amministrazioni comunali di San Cesareo, Monte Compatri, Monte Porzio Catone e Colonna, insieme ai rispettivi gruppi di minoranza, hanno scritto all’Assessore ai trasporti della Regione Lazio, Mauro Alessandri, per presentare progetti e suggerimenti per avere più fermate, sulla Linea Roma Cassino, alle stazioni di Colonna Galleria e Colle Mattia.

“Stazioni – scrivono nella lettera – poste su un tratto dalle infinite potenzialità, di vitale importanza per i nostri territori, sia per i pendolari che per lo sviluppo economico, ma ad oggi i pochi treni che fermano ne limitano la crescita. Tantissimi sono i pendolari che, lavorando su turni come  medici, infermieri, forze dell’ordine, ristoratori, commessi, avrebbero bisogno di treni di primo mattino e in tarda serata, o nel fine settimana, che purtroppo mancano. Una maggiore frequenza di treni, inoltre, potrebbe anche incentivare la nascita di b&b e alberghi diffusi che, vista la storia e la vocazione dei nostri territori, potrebbero aprire le porte ad un turismo esperenziale ad altissimo impatto economico e turistico”.

“Siamo certi – sottolinea Uniti per Colonna – che l’assessore Alessandri, da ex sindaco, sappia apprezzare la nostra richiesta, che arriva da forze politiche trasversali e vede come unico obiettivo aumentare le potenzialità e la valorizzazione dei nostri territori in un momento delicato come quello che stiamo attraversando. Fondamentale è la nostra unità, in questa battaglia, e ringraziamo le amministrazioni di Colonna, con il delegato Giorgio Cascia, San Cesareo con il delegato Alessandro Verginelli, Monte Compatri con la delegata Eliana Villa e Monte Porzio Catone con il delegato Dottor Massimo Cosmelli oltre ai gruppi di minoranza di San Cesareo, Uniti X San Cesareo con il capogruppo Massimo Mattogno e San Cesareo Viva con il suo Segretario Stefano Sabbatucci – che hanno saputo apprezzare la bontà e l’importanza della nostra proposta”.

“È un passo di enorme importanza per il nostro territorio – commenta Stefano Sabatucci, responsabile di San Cesareo Viva – Il gruppo di Uniti per Colonna ha sollevato e presentato delle proposte concrete su uno degli aspetti più critici per i pendolari di zona e per le attività ricettive locali”. “Abbiamo sottoscritto immediatamente la loro richiesta perché siamo molto sensibili al tema dei trasporti e recentemente mi sono fatto portatore di una proposta per la realizzazione di una nuova stazione ferroviaria, sulla Roma-Cassino, al servizio dei comuni di San Cesareo e Colonna, che vada a rimpiazzare la fermata obsoleta e priva di servizi di Colonna Galleria. Vedere che gruppi politici di maggioranza e opposizione del territorio si muovono insieme su questo terreno non può che farmi piacere”.

Related posts

Raccolta sangue in calo: Avis lancia l’allarme

Redazione Numerozero

Vaccino contro il Covid-19. Domani arrivano le prime dosi nella Asl Rm5

Matteo Palamidesse

Montespaccato, operaio Anas viene investito e muore sul colpo

Matteo Palamidesse

Rispondi

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accetta Più info