Home » I no vax annunciano un maxi raduno ai Pratoni del Vivaro. “Daremo vita al più grande Campo Hobbit della storia”
Cronaca

I no vax annunciano un maxi raduno ai Pratoni del Vivaro. “Daremo vita al più grande Campo Hobbit della storia”

Il maxi raduno annunciato su un gruppo Telegram con 12mila iscritti. “Stiamo organizzando una manifestazione a Rocca di Papa – l’appello sul gruppo telegram del leader del gruppo “Fronte di Liberazione Nazionale” – e daremo vita al più grande campo Hobbit della storia, con macchine, furgoni, trattori, camper, per radunare più persone possibili. Punto di partenza per fare quello che dobbiamo fare, che non vi dico ancora. Invaderemo quel campo”.

L’appuntamento, che dovrebbe svolgersi dal 10 al 13 febbraio, secondo le indicazioni ribadite dal presunto leader anche in un paio di video , dovrebbe tenersi ai Pratoni del Vivaro, tra Rocca di Papa e Velletri ed avrebbe una connotazione specifica, visto il nome datogli. I “campi Hobbit” infatti erano le manifestazioni di organizzate dall’MSI alla fine degli anni ’70.

VEDI IL VIDEO (clicca sul link)

Un “campo Woodstock della Libertà e della resistenza” come è stato definito. Se tutto filerà liscio potremmo essere spettatori del più grande raduno del mondo No Vax, di contrari alle misure imposte dal governo, no green pass e non vaccinati. Una iniziativa nata con lo scopo di “addestrare alla resistenza i non vaccinati e di lanciare «la sfida» all’esecutivo”.

L’uomo non è nuovo ad iniziative discutibili. Proprio in questi giorni, Nicola Franzoni, questo il nome, avrebbe aggiunto al suo curriculum una denuncia per aver esultato per la morte del Presidente Europeo David Sassoli: “Una testa di ca**o in meno”.

Non si è fatta attendere la risposta delle istituzioni, a partire dal sindaco di Rocca di Papa, Veronica Cimino, che subito dopo aver appreso la notizia ha rassicurato la cittadinanza: “”Non consentiremo alcuna protesta a danno del territorio, in un’area di alto pregio, inserita nelle norma di tutela e oggetto di un eccezionale piano di riqualificazione. Non permetteremo inoltre assembramenti incontrollati ed in violazione delle leggi dello Stato ancor di più in questo periodo di forte emergenza sanitaria”.

“Sono pronta – ha aggiunto il sindaco Cimino – ad adottare tutti i provvedimenti e le misure quale massima autorità sanitaria locale e di pubblica sicurezza, senza escludere la richiesta dell’istituzione di una zona of limits blindata a tutela del territorio, come già avvenuto in passato”.

Replica a cui ha risposto, a mo’ di sfida, lo stesso organizzatore in un secondo video:“ Vediamo se mi danno il foglio di via perfino a Rocca di Papa e Castel Gandolfo”.

Related posts

Fortini (Ama): vi è in atto un golpe contro l’azienda. Perché la Muraro non è andata in procura?

Matteo Palamidesse

Bonini. Un mese di Lega Zagarolo: “Soddisfatti per il sostegno raccolto, ma la sfida è solo all’inizio”

Redazione Numerozero

Palestrina, 300mila euro per Parco Barberini

Redazione Numerozero

Rispondi

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accetta Più info