Home » Giovanni Bartoloni ucciso dal Covid: aveva 51 anni e stava bene
Primo Piano

Giovanni Bartoloni ucciso dal Covid: aveva 51 anni e stava bene

In meno di 20 giorni, il virus ha fatto l’ennesima vittima: scomparso oggi il portavoce del presidente del Consiglio regionale del Lazio

di Massimo Sbardella

“La notizia che non avremmo mai voluto dare. Giovanni non c’è l’ha fatta. Giovanni è Giovanni Bartoloni. Si è arreso a questo male maledetto che in troppi ridicolizzano, e che da giorni lo aveva aggredito in maniera fortissima. Quasi un monito per tutti quelli che lo sottovalutano, a dimostrazione di quanto sia invece cattivo e pericoloso”. 

Sono le parole con cui il Partito Democratico del Lazio dà l’annuncio della morte di Giovanni Bartoloni, 51 anni, giornalista di grande esperienza, portavoce del presidente del Consiglio regionale del Lazio Mauro Buschini. Era risultato positivo al Covid agli inizi di ottobre e, dopo alcuni giorni trascorsi a casa senza sintomi, le sue condizioni erano repentinamente peggiorate e, una settimana fa, era stato trasferito in ospedale ed intubato. Pochi giorni di lotta contro un male che non gli ha dato scampo.

“Giovanni Bartoloni – ricorda il Pd Lazio – tra i suoi innumerevoli incarichi, ha lavorato come Portavoce di Enrico Gasbarra alla Provincia, dal 2003 al 2008 e dal 2013 lavorava come Portavoce del Presidente del Consiglio Regionale, prima con Daniele Leodori e attualmente con Mauro Buschini. Era un uomo ed un professionista apprezzato da tutti. Lascia un bambino, la moglie Marta e una famiglia ai quali tutto ci stringiamo attorno”.

La tragica, quanto inattesa, morte di Giovanni Bartoloni costringe tutti noi a riflettere, ancora una volta, a quanto sia importante affrontare questo virus con la massima attenzione e rispetto, in quanto non fa sconti a nessuno. E chi pensa ancora che colpisca solo anziani e malati, sappia che Giovanni Bartoloni se n’è andato, in venti giorni, a soli 51 anni.

“Era sano come un pesce – scrive un amico sui social – Una settimana fa, dopo i primi giorni di positività asintomatica, era stato improvvisamente ricoverato in terapia intensiva allo Spallanzani. Penso ci sia poco da aggiungere. Meditate gente, meditate. Questo virus è devastante”.

Un anno fa iniziativa contro Violenza di genere in Consiglio regionale del Lazio

IL RICORDO DEL PRESIDENTE MAURO BUSCHINI

Ciao Giova’ ….. stavolta non è il saluto della mattina, questa volta è pieno di dolore, di incredulità. Ci mancherai, tanto. Le riflessioni interminabili, il caffè della mattina, le risate, gli aneddoti e le barzellette insieme a Paolo ed a tutti gli altri. Ci mancherà la tua calma, il perfezionismo, la professionalità, il tuo amore per la famiglia, per tuo figlio e tua moglie. Ci mancheranno tante cose di te. Ci mancherai tu

IL PENSIERO DELLA CONSIGLIERA SARA BATTISTI

“Caro Giovanni, te ne vai per via di questo maledetto virus. Te ne vai in mezzo a tutto questo insopportabile “ciarlare” dei tuttologi, dei negazionisti, degli irresponsabili.Te ne vai in un momento di grande preoccupazione e paura nei confronti del futuro.Ma noi non dimenticheremo mai come hai servito il nostro partito, le istituzioni e come per ognuno di noi hai dato te stesso.È arrivato il Covid a portarti via, prima però c’è stata tanta e intensa vita”.

Related posts

“Io non rischio”: il 15 e 16 ottobre inizia la campagna di comunicazione della Protezione Civile

Luca Casale

Ponte di Ariccia, il senso suicidio in un anno

Matteo Palamidesse

Fontana di Trevi, Polizia Locale sequestra 150 articoli contraffatti – Foto

Redazione Numerozero

Rispondi

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accetta Più info