Home » Al Teatro Ivelise si ride di gusto con “Taglia la corda”
Teatro

Al Teatro Ivelise si ride di gusto con “Taglia la corda”

Nello storico teatro romano antistante il Colosseo, Brenda Monticone Martini e Silvia Grasso protagoniste della brillante commedia diretta da Marco Belocchi.

Da venerdì 13 a domenica 15 si ride, con gusto, al Teatro Ivelise di Roma dove va in scena l’esilarante commedia “Taglio la corda”, diretta dal regista Marco Belocchi, gradito ritorno in questo teatro.  

Lo spettacolo vedrà per la prima volta sul palco del piccolo e suggestivo teatro romano (antistante il Colosseo),la direttrice artistica Brenda Monticone Martini insieme alla bravissima Silvia Grasso. La brillante commedia è stata scritta a quattro mani da Maria Letizia Avato e la stessa Brenda Monticone Martini e narra la storia di due sconosciute in che fuga si incontrano casualmente nello stesso luogo, alle tre di notte, lungo una strada statale pressoché deserta, ognuna per rivendicare il proprio diritto all’autostop.

Marisa, casalinga disperata, ha appena abbandonato la sua vita di moglie e madre repressa, mentre Domitilla è evasa dalla clinica psichiatrica i Gladioli, dove il figlio l’ha ricoverata in seguito all’abbandono del marito.

Tra battibecchi, irrisioni e provocazioni comincia però una bizzarra amicizia e una picaresca avventura che le porta a confrontarsi, con situazioni diverse e inaspettate. Un’avventura fatta di incontri pericolosi e altri incoraggianti, incontri programmati e poi svaniti.

Il coinvolgente viaggio delle due fuggitive ci svela le due diverse personalità delle protagoniste: Domitilla, avventuriera con una vita vissuta, ha un carattere forte, di chi non ha nulla da perdere, Marisa, più sprovveduta e tradizionalista, a tratti ingenua, oscilla tra la paura e la voglia comunque di cambiare vita.

È una commedia tenera, stravagante, che parla di speranza, della forza di chi vuole rimettersi in gioco e ricominciare anche se si ha una vita alle spalle, ma anche di come un incontro/scontro possa trasformarsi in una vera amicizia. La commedia lascia un segno chiaro nello spettatore, una speranza che in questi tempi difficili ci dà conforto e ci indica che cambiare la propria vita, il proprio destino, dipende solo da noi, dal nostro coraggio, dalla nostra gioia di vivere, e lo fa in modo delicato, come la carezza di una piuma.

Related posts

Castel San Pietro Romano, incendio su Monte Ginestro. Fiamme alte e segnalazioni dei cittadini. Aggiornamenti.

Matteo Palamidesse

Casal Palocco, arrestato cittadino romeno di 42 anni con documenti falsi

Redazione Numerozero

A Palestrina Fiorella Tomassi in Giunta al posto della Innocenti

Redazione Numerozero

Rispondi

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accetta Più info