Nuova Giunta a Palestrina: Micol Urtesi e Maurizio Sabatini le new entry

Dopo la revoca delle deleghe a Magliocchetti, il sindaco De Angelis ricompone la Giunta con due nuove nomine: aumenta la presenza del Partito Democratico. In consiglio subentra Livio Carpineta.

Il Comune di Palestrina ha una nuova Giunta. Dopo le dimissioni di Fabiola Cilia (Udc), circa un anno fa, e la recente revoca (dopo i fatti del video al cimitero) del vice sindaco e assessore all’urbanistica, Manuel Magliocchetti (Palestrina Popolare), il sindaco Adolfo De Angelis ha ricomposto l’esecutivo affidandosi in larga parte al Partito Democratico. Costretto a rinunciare alle due liste di appartenenza dei due assessori usciti, infatti, De Angelis non ha potuto fare altro che affidarsi al partito di maggioranza assoluta (oggi con cinque consiglieri a Palazzo Verzetti) per riassestare la squadra e tentare di portare a compimento quelle opere in corso di cui la città ha grande bisogno (su tutte scuola Mameli, biblioteca, via Eliano, via Porta Santa Croce, multipiano, parcheggio via del Tempio) oltre ai diversi interventi su viabilità e servizi programmati da tempo.

In tal senso è stato, quindi, chiesto a Micol Urtesi, consigliera comunale PD, di dimettersi dall’assemblea per entrare in Giunta (nel rispetto delle quote rosa), mentre l’altro assessore è stato individuato in Maurizio Sabatini (da sempre vicino al PD), da poco in pensione dopo tanti anni da direttore generale e dirigente di area (sociale, tecnica e amministrativa) nelle due amministrazioni guidate da Rodolfo Lena e in quella attuale. La competenza di un tecnico e l’entusiasmo di una giovane amministratrice sono le qualità con cui il sindaco De Angelis andrà in aula per capire se il Consiglio comunale vorrà o meno sostenerlo, magari attraverso un patto di interesse pubblico mirato a completare quegli interventi che sono fondamentali per l’intera comunità prenestina.

Considerando che la maggioranza in aula è fissata a nove unità, al momento il sindaco può contare (oltre che su se stesso), sui consiglieri del PD Emiliano Fatello, Igino Macchi, Laura Notarnicola, Lino Sabelli e il subentrante Livio Carpineta e su Massimo Sabelli. E siamo a quota sette. Fuori dalla maggioranza i due dell’Udc, Roberta Cubeddu e Tiziano Stazi, e – presumibilmente – i due di Palestrina Popolare (Enrico Proietti e Duilio Braghese), resta da capire cosa faranno i consiglieri di minoranza (Andrea Saladino del M5S, Claudio Rotondi di Fratelli d’Italia, Massimo Guerrini di Eccoci, Ludovico Rosicarelli e Lorella Federici di Bella Palestrina e Giuseppe Pizziconi di Adesso noi). A quanto pare in diversi, tra questi, potrebbero scegliere di non prestarsi alle faide interne alla ex maggioranza, chiedendo un cronoprogramma su alcuni atti non più prorogabili ed evitando così di mettere il Comune nelle mani di un Commissario prefettizio.

Intanto, nel rimpasto di Giunta, il sindaco De Angelis ha assegnato al vice sindaco Mattogno le deleghe a parchi e giardini, politiche sociali, servizi cimiteriali, energie ed energie rinnovabili, caccia e pesca, personale e patrimonio; a Nello Sabelli politiche delle frazioni, sport, politiche giovanili, rapporti consorzi e partecipate; a Fiorella Tomassi cultura, bilancio e tributi, turismo gemellaggi e spending review mentre, per i nuovi entrati, a Micol Urtesi vanno ambiente e verde pubblico, protezione civile, comunicazioni istituzionali, trasparenza, sviluppo tecnologico e informatizzazione e a Maurizio Sabatini  lavori pubblici, politiche della scuola, mantenzioni, attività produttive, trasporti, potenziamento e valorizzazione in team degli assessori. Restano, infine, in carico al sindaco le deleghe all’urbanistica, polizia locale e viabilità.

Nuova Giunta a Palestrina: Micol Urtesi e Maurizio Sabatini le new entry ultima modifica: 2018-12-05T18:16:28+00:00 da Redazione Numerozero
Non ci sono commenti

Rispondi

La tua e-mail non sarà pubblicata.

Puoi usare TAG e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>