Home » Appello dei Medici di Medicina Generale del territorio: “Mancano guanti e mascherine”. La lettera
Ultimi articoli

Appello dei Medici di Medicina Generale del territorio: “Mancano guanti e mascherine”. La lettera

Riceviamo e pubblichiamo l’appello dei medici di medicina generale alla Asl Rm5 e agli amministratori dei comuni di Palestrina, Cave, Castel San Pietro, Genazzano, Gallicano nel Lazio, San Vito Romano, San Cesareo e Zagarolo.

  • Spett.le Asl RM5, Distretto di Palestrina
  • Spett.li Amministratori Asl RM5
  • Spett.li Sindaci dei Comuni di Palestrina, Cave, Castel San Pietro, Genazzano, Gallicano, San Vito Romano, San Cesareo e Zagarolo
  • Spett.li Responsabili delle associazioni di volontariato Croce Rossa e Protezione Civile del territorio

Oggetto: richiesta urgente di materiale di protezione per MMG 

La situazione sanitaria del nostro territorio è tale da impedirci di manifestare di persona il Nostro rammarico e la Nostra tristezza nel sentirci dimenticati e non garantiti come categoria, da chi dovrebbe tutelarci, in quanto più prossimi a Noi.

Abbiamo pertanto deciso di mettere per iscritto le nostre richieste.

L’articolo 11 della nostra Costituzione ripudia la guerra, ma ricordiamoci che in ogni “guerra”, come ormai viene definita questa pandemia, a coloro che sono impegnati in prima linea vengono assicurati mezzi di difesa e di offesa opportuni.

In questa “Guerra” contro il Coronavirus, che si prospetta ancora lunga, le armi a disposizione di Noi Medici di Medicina Generale non sono solo gli strumenti informatici, i programmi di telemedicina, la ricetta “dematerializzata” ed il telefono. Le nostre armi sono da sempre: la Nostra Arte Medica accumulata in anni di formazione e di esperienza, il Giuramento d’Ippocrate, la Nostra Umanità, la Nostra Scienza e Coscienza.

Ma adesso i nostri strumenti di difesa sono i kit di protezione personale

  • le mascherine, 
  • i camici usa e getta, 
  • i guanti 
  • e tutti i presidi sanitari indispensabili per avere contatti sicuri con i Nostri Pazienti.

La sicurezza non riguarda soltanto le Nostre persone ma anche e soprattutto la sicurezza dei pazienti con cui veniamo in contatto per curare le altre patologie, che nonostante l’epidemia in atto, continuano a colpire molti. Sono tutte persone che non potremo più continuare a lungo a curare solo per telefono e che non potremo visitare e curare al meglio senza adeguate protezioni: si tratta soprattutto delle persone più deboli, dei nostri anziani e malati cronici o i pazienti oncologici o disabili.

Chiediamo dunque a tutti che si faccia di tutto e al più presto per rifornire i nostri studi medici dell’occorrente per vincere questa “Guerra” venendo in debito aiuto alle prime linee dei Colleghi Ospedalieri.

L’appello della presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen, a rompere finalmente il patto di stabilità, che da sempre paralizza tutte le amministrazioni, permette ora di liberare risorse immediate, oltre che per il tessuto economico del paese, soprattutto per chi come noi è calato nella realtà di una pandemia che ha colto tutti di sorpresa. 

Ricordiamo che la Regione Lazio in data 28 febbraio 2020, in linea con le indicazioni nazionali, comunicava a tutti gli operatori del SSR attraverso una nota (con prot. n.182372) di impegnarsi a fornire ai MMG almeno 3 kit a settimana di dispositivi minimi di protezione e detergenti alcolici per la sala d’attesa.

 Ebbene quello che siamo qui a chiedere è che si cominci veramente ad essere operativi su quanto promesso.

  • I Medici di Medicina Generale della UCCP Ambulatorio Praeneste di Palestrina:
  • Maurizio Bastianelli
  • Giuseppe Briccetti
  • Valentina Buonuomo
  • Fabiola Carchedi
  • Anna Iadicicco
  • Paola Marianecci
  • Simone Milani
  • Maria Morelli
  • Egidio Angelo Mosca
  • Anna Panzironi 
  • Cristiana Polucci
  • Michele Sancilio

Palestrina, 22 marzo 2020 

Related posts

Zagarolo, frontale tra due macchine: sei feriti, gravi quattro ragazzi

Matteo Palamidesse

Campidoglio, l’assessore al bilancio non s’ha da fare: Tutino si tira fuori

Matteo Palamidesse

Calciomercato Praeneste, tre nuovi acquisti per gli arancioverdi

Luca Casale

Rispondi

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accetta Più info