Home » Aggressione al presidente del consorzio. Arrestato dai carabinieri
Cronaca

Aggressione al presidente del consorzio. Arrestato dai carabinieri

Un uomo di 60 anni, con precedenti, è stato arrestato dai Carabinieri di Rocca di Papa, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale di Velletri, per la contestazione del reato di tentato omicidio. Le immagini di una telecamera hanno ripreso totalmente l’aggressione.

di Matteo Palamidesse

Aveva aggredito Alessandro Orlandi, ex dipendente Alitalia e Presidente del Consorzio “Colli del Vivaro, 69 anni, presumibilmente per cause riconducibili ai mancati pagamenti dei ratei consortili e all’abusivismo edilizio, tentando di investirlo con la macchina e pestandolo a suon di calci e pugni al di fuori del cancello dell’abitazione dell’uomo.

E’ stato arrestato per tentato omicidio e attualmente è in custodia cautelare mentre l’aggredito, ad oltre due settimane dai fatti ne avrà ancora per giorni presso l’Ospedale “Coniugi Bernardini”.

I riscontri infatti, oltre le vertebre fratturate e la mano e le costole rotte, le ecchimosi ed un ematoma cerebrale fanno presagire un lungo decorso per l’uomo.

L’aggressione è stata ripresa da una telecamera privata di Orlandi. Le immagini, nitide, mostrano tutta la ferocia con cui è avvenuta l’aggressione: prima il tentativo di investimento, con la macchina lanciata contro le gambe del malcapitato, poi le botte, calci e pugni sulla testa ed al petto, in più riprese, le urla dell’uomo, la fuga dell’aggressore.

Immagini sconvolgenti e chiare, immagini delle quali probabilmente l’aggressore era all’oscuro, vista la sicurezza nei movimenti.

Dopo l’aggressione Orlandi riesce ad allertare la moglie, che immediatamente allerta i Carabinieri e porta il marito presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale di Palestrina.

I Carabinieri, dopo l’acquisizione delle immagini, hanno relazionato il tutto all’autorità giudiziaria che ha spiccato il provvedimento di arresto.

“Ciò che accaduto è di una gravità assoluta, un tentato omicidio vero e proprio. Non ho mai visto tanta violenza e tanta crudeltà, come quella che ho potuto riscontrare nelle immagini. Ma poi, le conseguenze sono ben visibili sul corpo di Alessandro” ci conferma Andrea Colamedici, 65 anni, cognato dell’Orlandi.

Related posts

“Intitolate Piazzale dei partigiani a Hitler”

Matteo Palamidesse

Basket, primo stop per Valmontone e Palestrina che si preparano al derby

Redazione Numerozero

*BREAKING NEWS* Incendio al campus X di Tor Vergata FOTO

Matteo Palamidesse

Rispondi

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accetta Più info