Arte, cultura e cucina: a Serrone il Festival Incontr’Arti

A Serrone, dal 3 al 6 agosto, con Incontr’Arti quattro giorni di Festival tra arte, cultura del territorio e buona cucina.

Artisti internazionali in una location incantevole sono gli ingrediente che regalano particolare attesa alla prima edizione del Festivl Incontr’Arti, in programma a Serrone da giovedì 3 a domenica 6 agosto, una manifestazione che fa incontrare arte, cultura del territorio e buona cucina.
Gli spettacoli, con artisti del calibro di Edoardo Siravo e Debora Caprioglio, sono tutti ad ingresso gratuito, con inizio alle ore 19.00 nell’incantevole parco di San Rocco, con veduta mozzafiato. A seguire, dalle 20.00 in poi, nel centro storico di Serrone (via Pio XII) l’evento dedicato allo Street Food con prodotti locali e di altre regioni; un’invasione di buona cucina, di colori e di divertimento. Le bellissime piazzette del borgo del centro storico saranno animate da mostre permanenti e da artisti di strada. Sarà inoltre prevista l’apertura straordinaria del Museo del costume dedicato alla famosa costumista teatrale Bice Minori. La Direzione artistica del Festival è affidata a Gino Auriuso
Contestualmente, per tutta la settimana (fino al 9 agosto) spazio al movimento a Serrone, con la Festa dello Sport, tornei, giochi e dimostrazioni per grandi e piccini.

Programma e descrizione degli spettacoli

Giovedì 3 agosto:
Sandro Scapicchio in Musica e Parole

Musica e Parole è un spettacolo dove l’artista romano Sandro Scapicchio racconta al pubblico una storia fatta di canzoni e monologhi, un intreccio tra divertimento e forti emozioni che avranno sullo sfondo Roma e non solo. Il repertorio va a pescare nella tradizione, fino ad arrivare ai giorni nostri. Canzoni e monologhi di cui si sveleranno la nascita e le curiosità, attraverso battute, aneddoti, leggende e tutti quei siparietti di vita vissuta e che alla fine strappano sempre risate e commozione.

Venerdì 4 agosto:
Tony Allotta in Lettere Rubate

In Lettere Rubate, un uomo dei nostri tempi nel tentativo di dare una svolta alla propria vita tenta l’ultima carta vincente: il furto nella sacrestia di una chiesa. S’improvvisa dunque ladro, prendendo spunto da celebri e maldestri furfanti cinematografici: i protagonisti di “Operazione San Gennaro” e Anna Magnani e Totò nel film “Risate di gioia”. Studia la fuga su internet consultando un fantomatico programma di mappe di cunicoli sotterranei. Qualcosa va storto e finisce inaspettatamente in un luogo dove si fa spettacolo di fronte agli spettatori a cui prima chiederà di non denunciarlo e poi li renderà complici. Uno spettacolo dove il divertimento è assicurato.

Sabato 5 agosto:
Eduardo Siravo e Gino Auriuso in Roma/Napoli andata e ritorno

Edoardo Siravo e Gino Auriuso in Roma/Napoli andata e ritorno interpretano il repertorio di Petrolini, Viviani, Fabrizi, Taranto; sonetti di Trilussa, E. De Filippo, G.G. Belli, S. Di Giacomo fondendosi in un incontro teatrale dove le migliori sfumature della romanità e la coinvolgente energia partenopea la fanno da padrone dando vita ad una dirompente comicità tipica del repertorio dei due attori in scena.

Domenica 6 agosto:
Debora Caprioglio in Debora’s love

Debora’s love è un viaggio brioso e divertente nella vita di un’ attrice e delle sue passioni, pieno di ricordi esilaranti che Debora ha la capacità di raccontare, evocando un mondo ai più sconosciuto come quello del cinema, della televisione e del teatro. L’attrice si svela con una sincerità a tratti stupefacente e il tutto sempre condito di senso dell’umorismo e di una verve non comune. Dall’infanzia ai suoi esordi fino al successo, tra grandi incontri ed episodi divertentissimi, si snoda questo spettacolo pieno di ironia e buon umore.

Arte, cultura e cucina: a Serrone il Festival Incontr’Arti ultima modifica: 2017-08-01T14:04:25+00:00 da Redazione Numerozero
Non ci sono commenti

Rispondi

La tua e-mail non sarà pubblicata.

Puoi usare TAG e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>