Basket, primo stop per Valmontone e Palestrina che si preparano al derby

di Massimiliano Rosicarelli

Dopo sei vittorie di fila ciascuna, primo stop per Palestrina e Valmontone nel campionato di serie B di basket. E domenica a Valmontone è derby per rimanere in testa alla classifica.

Prima battuta d’arresto, in contemporanea, per la Pallacanestro Palestrina e la Virtus Valmontone che, ad una settimana dal primo scontro diretto, si trovano ancora appaiate in vetta alla classifica, raggiunte a quota 12 da Cilento Basket Agropoli e Luiss Roma.

PALESTRINA. Più che una sconfitta bruciante, la prima in stagione per 73 a 92, è stata una sconfitta vitale. La Palestrina cestistica ha perso in casa contro un Cilento Basket forte ma non imbattibile, bensì capace solo di far tesoro della fotocopia in bianco e nero di quel Palestrina perdente col Cassino mesi fa in semifinale.

L’approccio sbagliato, con errori mai visti prima sotto canestro e nella linea della carità, hanno da subito permesso ai partenopei di prendere il largo addensando il cielo prenestino di nuvoloni che scatenavano pioggia. I

l team di Lulli ha provato a reagire fin dal primo periodo, seppur chiuso sul 17 a 22 per i camani che, nel secondo, hanno accelerato le iniziative corali di un gioco veloce capace di mandare in frantumi un Palestrina mai pervenuto.

Il 34 a 47 ha lasciato il segno ma al rientro dalla pausa lunga ecco l’orgoglio prenestino con una difesa praticamente perfetta che ha ribattuto colpo su colpo. La gara si capovolge, come il punteggio, che si chiude al terzo periodo con un sorprendente +5 (65 a 60 per il Palestrina).
Ma l’illusione è realtà, ed ecco un clamoroso break partenopeo di 0-16 confezionato in cinque minuti con Barsanti letale da tre, giocate semplici e soprattutto la mentalità ospite di umiltà, concentrazione e semplicità porta il punteggio sul 65-80 prima sino al finale 73 a 92 figlio in parte della forza ospite, ma in grandissima parte dovuto ad un Palestrina in giornata no. Lavoro sodo, mentale e fisico, per i prenestini, attesi ora dal derbissimo da brividi che si svolgerà a Valmontone domenica alle 18.

VALMONTONE. Brusco stop, alla settima giornata, anche per l’Air Fire Valmontone che, in terra di Sicilia, cede il passo al Barcellona che, in vantaggio da subito, va al riposo sul 34/24. I siciliani sembrano riuscire a controllare ma, sul finire del terzo periodo (l’unico in cui prevale l’Air Fire, per 21 a 13), due bombe di Carrizo e Guarino riportano i casilini sul 47/45.

La partita prosegue punto a punto (54/53 a 6′ dal termine) fin quando il Valmontone non attraverso i suoi minuti di blackout e subisce un parziale di 14/0 che compromettere definitivamente il match che si chiude sul 71/60.
Ora tutto è rimandato a domenica prossima quando, ovviamente, la tensostruttura di via della Pace, a Valmontone, non sarà sufficiente a contenere tutti i tifosi che vorranno godersi questo avvincente derby, tra la società storica del basket territoriale e una delle realtà più giovani e già affermate del panorama cestistico nazionale.

TABELLINI DI DOMENICA:

PALESTRINA – AGROPOLI 73/92

CITYSIGHTSEEING PALESTRINA: Rischia 11, Rossi 9, Molinari 2, Drigo 12, Pederzini 11, Serino 4, Brenda, Gagliardo 8, Stirpe ne, Montanari 16. All. Lulli
CUORE NAPOLI: Rappoccio 1, Murolo 13, Barsanti 17, Malfettone ne, Mastroianni 9, Ronconi 3, Erra ne, Maggio 9, Visnjic 27, Nikolic 13. All. Ponticiello
Parziali: 17-22, 34-47, 65-60

BARCELLONA – AIR FIRE VALMONTONE 71/60

BASKET BARCELLONA: Sereni 20, Rodriguez 20, Brunetti 9, Stefanini 9, Paunovic 6, Grilli 5, De Angelis 2, Teghini, Piperno, Ippedico, Varotta.
AIR FIRE VALMONTONE: Bisconti 19, Guarino 14, De Fabritiis 12, Martino 8, Carrizo 5,Saletti 2, Reali, Di ianni, Alamo, Di Francesco, Caceres.
Parziali: 18-14, 16-10, 13-21, 24-15

Basket, primo stop per Valmontone e Palestrina che si preparano al derby ultima modifica: 2016-11-15T14:30:42+00:00 da Redazione Numerozero
Non ci sono commenti

Rispondi

La tua e-mail non sarà pubblicata.

Puoi usare TAG e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>