Roma, usura, riciclaggio di denaro ed estorsione. Indagate 16 persone

Usura, riciclaggio di denaro ed estorsione. Bloccata bando dagli agenti della Dia legata alla malavita romana

Nell’ambito dell’operazione Old Cunning – in italiano ‘vecchia furbizia‘ – gli agenti della DIA hanno scoperto e bloccato una banda dedita all’usura e al riciclaggio di denaro per fini estorsivi.

Fra iscrizione sul registro degli indagati e arresti, sarebbero almeno 16 le persone a cui sono stati contestati i reati suddetti. I tassi di interessi andavano dal 70 al 150% sui prestiti concessi alle vittime. Le indagini hanno permesso di determinare uno stretto legame tra l’associazione criminale e la malavita romana dopo quattro anni di indagini.

In base a quanto riferito dagli inquirenti, il capo della banda sarebbe un 53enne già arrestato nel gennaio 2015 e accusato di concorso esterno in associazione mafiosa per presunti legami con il boss della ‘ndrangheta Nicolino Grande Aracri.

Benedetto Stranieri, un ex maresciallo dei carabinieri – diventato in seguito avvocato e, secondo l’accusa, successivamente passato alle dipendenze degli estorsori – dovrà rispondere di associazione per delinquere finalizzata all’usura, riciclaggio ed estorsione.

Roma, usura, riciclaggio di denaro ed estorsione. Indagate 16 persone ultima modifica: 2016-07-26T07:13:23+00:00 da Redazione Numerozero
Non ci sono commenti

Rispondi

La tua e-mail non sarà pubblicata.

Puoi usare TAG e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>