Ottavia, sfrattate tre famiglie ma affitti pagati regolarmente da Comunità ebraica al Comune

Le tre famiglie abitavano in altrettanti appartamenti in via Santa Maria del Pianto a Portico d’Ottavia

Tre famiglie sfrattate da altrettante abitazioni il cui canone mensile è sempre stato saldato dalla Comunità ebraica. E’ quanto sta accadendo in via Santa Maria del Pianto a Portico d’Ottavia.

Sul posto sono presenti, oltre ai residenti, il presidente della Comunità ebraica Ruth Dureghello e il Rabbino capo Riccardo Di Segni.

Secondo quanto riferito dal sito Omniroma, il problema pare sia legato a questioni concernenti l’assegnazione degli appartamenti il cui iter non è stato ancora concluso dal Campidoglio.

Le famiglie, in virtù di questo iter ancora in essere, sono formalmente state dichiarate occupanti abusivi degli immobili.

Il canone degli appartamenti versati dalla Comunità ebraica si aggirano oscillano tra i 600 e gli 800 euro. Tra gli sgomberati, un disabile al 100% e la madre 80enne, una famiglia con bambini piccoli e ancora un’altra persona affetta da disabilità.

 

Ottavia, sfrattate tre famiglie ma affitti pagati regolarmente da Comunità ebraica al Comune ultima modifica: 2016-07-28T12:38:25+00:00 da Redazione Numerozero
Non ci sono commenti

Rispondi

La tua e-mail non sarà pubblicata.

Puoi usare TAG e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>