Commissariato di Ostia, arrestato Antonio Franco: collusioni con mafia

Antonio Franco, ex dirigente del commissariato di Ostia, oggi in carico alla Questura di Lucca, è stato arrestato per aver agevolato in più occasioni dei pregiudicati.

Andando contro le sue funzioni istituzionali, Franco avrebbe aiutato dei pregiudicati in molte occasioni. Insieme a lui, finisce in carcere anche Mauro Carfagna, titolare di sale giochi sul litorale romano.

Interveniva su pratiche amministrative per agevolare alcuni individui legati alla criminalità locale e per non far risultare Ottavio Spada (presunto Boss) all’interno delle stesse sale giochi. In cambio Carfagna gli assicurava l’utilizzo di un appartamento che Franco spendeva per i propri incontri privati.

L’operazione è stata disposta dal gip Simonetta D’Alessandro e coordinata dall’aggiunto Michele Prestipino.

Nell’ordinanza si ricostruiscono i rapporti tra Carfagna e Pergola Roberto, collegato alla banda della Magliana. Il risultato delle operazioni è arrivato grazie all’operazione iniziata nel 2012 per far luce sugli interessi del clan Fasciani.

Sotto inchiesta sono finiti anche i collaboratori di Franco più l’amante Silvia Gonfloni.

 

 

Commissariato di Ostia, arrestato Antonio Franco: collusioni con mafia ultima modifica: 2016-07-29T11:30:37+00:00 da Matteo Palamidesse
Non ci sono commenti

Rispondi

La tua e-mail non sarà pubblicata.

Puoi usare TAG e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>